Pagina:Zibaldone di pensieri VI.djvu/207

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
202 pensieri (3816-3817)

nelle rispettive corti e capitali, e nell’altre corti d’Europa ec. e da’ rispettivi principi ec. (lasciando anche da parte il re e la corte  (3817) o capitale, e quasi tutto il regno, di Prussia, ch’era tutta francese ec.). Cosí anche l’altre opere in versi o in prosa, di francese o scritte in francese, di letteratura e di poesia, non che di filosofia ec. Sicché la lingua italiana occupava nel sopraddetto tempo il grado che la francese non solo occupa presentemente, ma quello ancora che occupò quando essa letteratura francese era unica; sí per universalità e diffusione, sí per riputazione, dignità, gusto e cura diffusane generalmente ec., come si vede anche per questa somiglianza d’esser ella in quei tempi cosí e sopra tutte gradita nelle corti, come lo fu nel settecento, oltre la lingua, che ancor lo è sopra tutte, anche la letteratura francese, che or non lo è piú se non di pari coll’altre moderne (dal qual numero l’italiana d’oggidí è fuori niente meno che la spagnuola) (2 novembre, dí de’ morti, 1823).


*    Alla p. 2685. margine. Δέω, δέον ec. significa anche mancare, mancante ec., e tale si è appresso a poco il suo significato nelle dette frasi, onde elle sono le stesse che le addotte italiane. Similmente il francese falloir vale propriamente mancare (dal lat. fallere, spagnuolo faltar, it. fallire, fallare ec. ed anche in franc. faillir), e riunisce i significati di mancare e bisognare, appunto come il greco δέω, o l’impersonale δεῖ. 1Simiglianza che non è da trascurare né dev’esser casuale ec. Nelle addotte frasi il suo significato è parimente di mancare. In greco si dice anche semplicemente ὀλίγου, ὀλίγον, μικροῦ, senza il verbo

  1. "Poco manca che Senofonte non ci ritragga" ec. Speroni. Dialoghi, Venezia 1596, p. 224, fine. Il s’en faut tant, ou tant, il s’en faut plus de la moitié, il s'en faut peu, il s’en faut la moitié ec. il s’en faut bien, il s’en faut de beacoup, il s’en faut beaucoup ec., il s’en faudrait beaucoup ec.