Pagina:Zibaldone di pensieri VII.djvu/460

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
(4514-4515) pensieri 451

gnificato, ma anche dai nostri collettivi disprezzativi in aglia (marmaglia, plebaglia, canaglia, ciurmaglia, giovanaglia ec)., e cosí, mi pare, spagnuoli; e dalle voci francesi pur disprezzative in ail aille ailler (canaille, rimailler, rimailleur ec). Non a caso queste due forme in aglio ed accio (e lor corrispondenti), che d’altronde nei nostri idiomi considerati da se non hanno niente di comune, si abbattono ad essere ugualmente disprezzative: esse derivano da una stessa forma latina la loro origine grammaticale: è naturale che da questo principio comune derivino anche la loro significazione disprezzativa (23 maggio). - Vittuaglia ec. Foraggio-are, fourrage-er: vedi spagnuolo. Bitorzo (bitorcio, quasi bitorculus), bitorzolo ec. Santocchieria. Foeniculum - (foenuculum) - finocchio - fenouil. - La desinenza in gn... ñ ec. è per lo piú da neus ec.; per esempio castanea-castagna. - Aveugle, aveugler - aboculus. Muraglia. Pagliuca (Alberti). Molliccio, molliccico. Vedi p. 4515.


*    Minuto, participio aggettivato, coi derivati ec. Vedi latno, francese, spagnuolo


*    Soperchio soperchiare, superculus superculare: dello stesso genere che parecchio apparecchiare, pariculus appariculare, di cui altrove; dove la desinenza in cul... è semplice desinenza e non diminuzione. Puoi vedere la p. 4443, ec.


*    Ruina-rovina ec.  (4515)


*   Alla p. 4513. Similmente molte immagini, letture ec. ci fanno un’impressione ed un piacer sommo, non per se, ma perché ci rinnuovano impressioni e piaceri fattici da quelle stesse o da analoghe immagini e letture in altri tempi, e massimamente nella fanciullezza o nella prima gioventú. Questa cosa è