Wikisource:Buon senso

Da Wikisource.
Linee guida: Buon senso

Nuvola filesystems folder blue open.png Categoria: Linee guida Linee guida  Nuvola apps noatun.png Buon senso

I wikisourciani considerano il comportarsi seguendo il buon senso, ovvero agire cum grano salis, un valore fondante della comunità.

Più che attraverso la stesura di centinaia e centinaia di norme codificate, si preferisce confidare nella buona fede e nella voglia di darsi da fare degli utenti, limitando al minimo il ricorso alla burocrazia. Per questo motivo è richiesto che gli utenti agiscano usando l'intelligenza e l'educazione.

Collaborare con gli utenti più esperti, ricercare il consenso quando si vuole proporre un cambiamento o una miglioria e, soprattutto, ascoltare le ragioni dell'altro nella ricerca di un punto di convergenza sono tutte azioni per le quali il buon senso è fondamentale.

Questa è la logica che ha adottato Wikisource fin dalla sua nascita ed è la stessa che invitiamo tutti gli utenti ad adottare sempre.

In senso operativo[modifica]

È opportuno ricordare che i testi sono il cuore di Wikisource e che le competenze dei singoli utenti vengono messe a disposizione della comunità per migliorarne l'aspetto e la formattazione.

Quindi in questo progetto

  • siamo una biblioteca aperta: non si conducono diatribe o guerre d'opinione sul contenuto dei testi
  • siamo collaborativi: non è sensato sostenere posizioni personali inutili ai fini del progetto:

qualunque comportamento che infranga questi divieti non è tollerato.

Il progetto sta sviluppando politiche editoriali, sperimentando soluzioni tecniche, insomma sta evolvendosi senza precludere nulla e senza imporre nulla che non sia a vantaggio della biblioteca, ed è su questo eventualmente che si discute. L'elasticità mentale nella scelta e nell'applicazione di nuove decisioni ha sempre portato a miglioramenti sensibili della qualità dei testi e per questo motivo le proposte, quando dettate dal buon senso, sono ben accette.

Su Wikisource viene dato grande peso all'esperienza degli utenti. Si ritiene che chi ha messo il proprio tempo a disposizione del progetto e si sia impegnato attivamente nel lavoro di pubblicazione e formattazione dei testi abbia maturato una autorevolezza maggiore rispetto agli utenti appena iscritti. Tale esperienza, puntualmente documentata e trasparente, è fondamentale per la corretta gestione dell'archivio dei testi e per aiutare i nuovi iscritti. Detto in altri termini: l'esperienza conta.

Tutto questo viene fatto utilizzando il buon senso e l'umiltà. Il buon senso si esplica anche nell'ascoltare o nel discutere in base alla propria esperienza personale e alla propria conoscenza del progetto, e normalmente porta ad un'atmosfera di euforica complicità nelle discussioni. L'umiltà si esplica nel chiedere aiuto a chi ne sa evidentemente più di noi, senza timore e senza bisogno di particolari riverenze: in questo progetto tradizionalemente gli utenti si danno del "tu" senza che questo costituisca mancanza di rispetto.