Wikisource:Libri/A la matin bonora

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
A

Canti cantastoria A la matin bonora Intestazione 8 aprile 2008 75% Canti

A la matin bonora[modifica]

A la matin bonora
si senta a supelà,
saranno le filere lerà
che vanno a lavorar.

O giovinotti cari,
se vorì fare l'amor
andé dalle filere lerà,
no sté a guardaghe i color.

No sté a guardaghe i colori,
no sté a guardaghe le man:
l'è il füm de la caldera lerà
a 'l dis che 'l ghe fa mal.


Traduzione[modifica]

Alla mattina presto
si sente rumore di zoccoli 1
saranno le filatrici lerà
che vanno a lavorar.

O giovanotti cari
se vorrete fare l'amore
andate dalle filatrici lerà
non state a guardar loro i colori.

Non state a guardar loro i colori
non state a guardar loro le mani:
è il fumo della filanda
si dice che fa loro male.


{{subst:Libro salvato/Sezione note}}


Versione alternativa[modifica]
A la matin bonora



Categoria:Canti della Lombardia Categoria:Canti delle filandere

  1. Supèi, sopèi: zoccoli. Le filandere usavano gli zoccoli perché era la calzatura più economica ma anche perché il pavimento delle sale di filatura era costantemente bagnato e il legno dello zoccolo garantiva un isolamento adeguato.