Pagina:Avventure di Robinson Crusoe.djvu/649

Da Wikisource.

robinson crusoe 575


vicino spiegandole a qual condizione ci trovassimo noi. Nondimeno fecero un buon tratto di mare alla nostra volta; indi un di que’ piloti, presa la punta d’un cavo e date tali disposizioni, per cui la scialuppa di soccorso stesse affatto coperta dalla nostra agli occhi dell’inimico, saltò in acqua e venne nuotando a trovarci. Quivi attaccò il cavo della sua scialuppa alla nostra, intantochè noi facemmo scorrere quanto cavo potemmo della nostra âncora, onde, lasciandoci addietro l’âncora stessa, potessimo essere rimorchiati dalla barca soccorritrice e trovarci fuor del tiro delle frecce, da cui ci salvammo in questo mezzo tenendoci ben nascosti dietro al parapetto che ci avevamo fabbricati. Questa fazione riuscì a buon termine.

Posti così in sicuro nella seconda scialuppa, la girammo in modo da non impedire la vista della spiaggia al bastimento, che scorse, costeggiando la costa, quanto fu d’uopo per mettere il suo fianco rimpetto ai nemici. Allora mio nipote, fatto mettere nei cannoni, oltre alle palle e mitraglia e chiodi e simili galanterie, mandò ad essi tale saluto, che ne fece, vi dico io, un esterminio da dover essi ricordarsene per un pezzo.

Entrati finalmente tutti nel bastimento e posti fuor di pericolo, avemmo tempo d’esaminare qual fosse stata l’origine di tal inconveniente. Anzi mi spinse a questa indagine lo scrivano, il quale essendo stato altre volte da quelle parti, mi assicurò che gli abitanti dell’isola non avrebbero mai violata, dopo averla pattuita, una tregua, senza credersi stimolati a ciò in qualche modo dai nostri. In fin del conto venimmo a sapere come una vecchia capitata nel terreno neutrale per venderci latte avesse condotta con sè una giovine che portava in oltre radici ed erbe a quel mercato; e che, mentre la vecchia (se madre o no della giovine niuno potè dirlo) stava contrattando pel suo latte, uno de’ nostri si permise sconcie libertà con la giovine; che la vecchia, accortasi di questo, ne menò grande strepito; che ciò non ostante il piloto non volle abbandonare la sua presa, anzi favorito dall’ora oscura si trasse con sè la giovine nel folto della selva, sì che la vecchia più non la vedendo, fu costretta partire senza di lei. Quella vecchia pertanto, non potemmo immaginarci altro, andò a mettere in fermento, narrandole il caso occorsole, la popolazione, che in tre o quattro ore riuscì a mettere insieme quella formidabile banda di combattenti; da cui fu gran prodigio se non rimanemmo tutti ammazzati.