Pagina:Dodici monologhi di Gandolin.djvu/27

Da Wikisource.

la mano dell’uomo 21


modo, e finisce.... dopo nove mesi. L’insigne Elvezio dice che la mano costituisce la superiorità dell’uomo sopra gli altri animali. Si può dire di più. Si può dire: La mano è l’uomo. Tanto che invece di umanità, si dovrebbe dire semplicemente manità. Prego di non ridere, perchè non siamo qui per divertirci.

Guardate. La creaturina si può dire nata appena, ancora non conosce le molteplici funzioni del delicato organismo: eppure l’istinto le ha insegnato l’uso delle mani: e ancora non parla che già si ficca le dita in bocca. E appena parlerà, appena il bimbo avrà una confusa nozione dei diritti e dei doveri dell’uomo, siate sicuri che domanderà come mai il buon Dio, contro dieci dita, non abbia dato che un nasino solo.

E per poco che consideriate le nostre consuetudini, facilmente v’accorgerete qual grande principio sociale sieno le mani. Un uomo ammodo, una persona simpatica, uno di quegli esseri fortunati che riescono in tutto, che sono ricercati, festeggiati, onorati in società, che giuocano un terno e vincono una cinquina, come viene designato nel mondo? In un