Pagina:Gli ordini di cavalcare.djvu/9

Da Wikisource.

5


ORDINI DI CAVAL-

CARE DI FEDERIGO GRI-

sone gentil'huomo Na-

poletano.


LIBRO PRIMO


[immagine da inserire]ELL’ARTE della Militia non è disciplina di maggior bellezza di questa de i Cavalli, & non che ornata di belli effetti: mà necessaria, & vestita d’ogni valore, & tanto è più difficile, & degna di lode, quanto in essa vi bisogna usar il tempo, & la misura, & più, & meno l’uno, & l’altro mancar, & accrescere col vero, & buon discorso, tal che anchora il senso dell’udire, & del vedere, non havendo la pratica regolata dall’intelletto vi farà poco di quella capaci: La onde non dubito che qualunque vedrà ch’io habbia voluto scrivendo insegnare questi ordini di cavalcare, non lascerà di condennare espressamente il giudicio mio, Stimando la fatica vana, essendo presa in cosa, che secondo l’universal costume, par che s’impari più col travaglio del corpo, che non con le parole; nondimeno conoscendo che anche dall’ingegno per quel che si ode ò legge, può nascere la perfettione della cosa (benche non si vegga)