Pagina:Sulle frontiere del Far-West.djvu/24

Da Wikisource.
20 EMILIO SALGARI


Il colonnello piuttosto che prenderla gliela strappò di mano e si precipitò sul cadavere del meraviglioso quadrupede.

Un urlo gli uscì subito dalle labbra, un urlo di spavento.

— Red!... Il mio Red!... Oh, lo conosco ancora dopo vent’anni.

— Un cavallo venerando, dunque, — disse John, un po’ ironicamente.

— Nè hai mai veduto tu, uno eguale?

— Oh mai, mio colonnello!...

— Era il cavallo delle leggende indiane. Come è venuto a morire qui, così presso a me? Chi l’aveva affidato all’indiano?... Ah, John, qui sotto si nasconde qualche terribile sciagura!...

— Quale?

— I miei figli che io ho lasciati laggiù, nella mia hacienda....

— Sono lontani, colonnello, — interruppe l’indian-agent — e li credo al sicuro.

— L’odio di quella donna può raggiungerli fino là, ora che le tre grandi tribù sono tutte in armi, — disse il colonnello, con profonda emozione.

Successe un breve silenzio, interrotto solamente dal lugubre urlo d’una coyote, il piccolo lupo di prateria, affatto inoffensivo.

— Vediamo, colonnello, — disse finalmente l’indian-agent, il quale cominciava a preoccuparsi. — Siete ben certo che questo sia il cavallo bianco delle leggende indiane? Non potreste ingannarvi?

— Non vedi che forme possiede e che statura gigantesca?

— Questo è vero, signor Devandel. Vorrei però sapere che cosa c’entra questo cavallo, con una donna che porta un nome indiano e coi vostri figli.

Sono sei anni che guerreggiamo insieme sulle frontiere, e non mi avete mai parlato di questa misteriosa storia. —

Il colonnello rimase qualche istante muto, girando ora gli sguardi sul cavallo bianco ed ora sul giovane indiano, poi afferrandolo strettamente per un braccio, gli disse:

— Vieni: bisogna che ti spieghi tutto. Forse dopo sarò più tranquillo.

— Infatti questa sera mi sembrate agitatissimo.

— Si direbbe che una disgrazia terribile mi minaccia, — rispose il colonnello, con voce soffocata.

— Cercheremo di evitarla.

— Sono a posto le sentinelle?

— Tutte: il pericolo d’una sorpresa per ora non c’è, perchè gli Sioux non hanno che una sola via se vorranno assalirci: la gola del Funerale. —

Attraversarono la spianata ingombra di furgoni e rientrarono nella tenda.

John riattizzò il fuoco, sospese il grosso fanale, diede uno sguardo