Pagina:Tempesta.djvu/26

Da Wikisource.

10 la tempesta



baratro e nell'abisso alto del tempo?
Se tu ricordi cose antecedenti
al tuo giungere qui, puoi ricordare
come qui tu giungesti.

                             Miranda.
                                           No, non posso.

                             Prospero.
Sono oramai trascorsi dodici anni,
dodici anni, Miranda! Era tuo padre
il duca di Milano e assai potente
principe.

                             Miranda.
            O signor mio, non siete dunque
mio padre?

                             Prospero.
                 La tua mamma che fu in vero
la virtù stessa, ti dicea mia figlia
ed era certo, duca di Milano
il padre tuo. L’unica erede tu,
e non indegna principessa!

                             Miranda.
                                                    O cielo!
Qual brutto inganno quivi ci ha condotti
o benedizione è stato quello
che ci fu fatto?