Abbi Pietà!

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Calcedonio Reina

Francesco Paolo Frontini 1885 A Canti cantastoria Abbi Pietà ! Intestazione 8 aprile 2008 75% Canti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

La tua finestra dischiudi a sera,
Quando in silenzio tutto s'accoglie:
Dorme su i fiori la Primavera,
E tu, soletta, vegli all' amor.

2Della tranquilla tua stanza i lumi
Risplendon sopra le brune foglie;
A te gli aranci mandan profumi,
A te i suoi palpiti manda il mio cor.

3Or che dolcissimo, limpido, vola
Per le freschissime aure il tuo canto,
Trepido ascolto la tua parola,
Ogni tua nota nel cor mi sta.

4Deh! se-in quest'occhi l'alma m'hai letto,
Se del mio core t'è noto il pianto,
Nel canto svelati, mandami un detto,
Cantami, t'amo; abbi pieta!


Partitura, ed. Ricordi 1885