Archivio Glottologico Italiano, vol. II, 1876/Lagomaggiore, Rime genovesi della fine del secolo XIII e del principio del XIV/XXIII. Contra superbiam

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XXIII. Contra superbiam

../XXII. Ad evitandum bravos ../XXIV. Ne sis perseverans in malo IncludiIntestazione 3 marzo 2014 75% Da definire

Lagomaggiore, Rime genovesi della fine del secolo XIII e del principio del XIV - XXII. Ad evitandum bravos Lagomaggiore, Rime genovesi della fine del secolo XIII e del principio del XIV - XXIV. Ne sis perseverans in malo
[p. 200 modifica]

XXIII.

Contra superbiam (ivi, tergo).


Per che menna l omo orgoio1
ni menaza de far guerra,
quando man e ceio e oio
4chi2 for ancoi sera sote terra?
chi devera dir: e voio
convertir lo cor qui erra,
e la man per che e soio
8dir: l atrui strepando aferra.
or pensante3 doncha afrezar
senza termen ni demora,

[p. 201 modifica]

per tar e tanto dolor schivar,4
12de far ben fin che n e l ora;
e quelo gram regno aquistar
unde De li soi honora.
senza fim or no cessar,
16e fin che tempo ai lavora;
e fa De semper to tuor
chi de tu ha gram cura,
che te dea quelo honor
20che n acerta la scritura.


Note

  1. XXIII, 1. propriam. ogorio, poichè la cifra del r sta sul secondo o. -
  2. 4. il chi forse va tolto.
  3. 9. pensate.
  4. 11. far.