Ave o Vergjne

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
friulano

Giovanni Battista Gallerio Luigi Garzoni d'Adorgnano A Canti cantastoria Ave o Vergjne Intestazione 17 febbraio 2008 50% Canti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Ave o Vergjne, us saludi,
come l’agnul ancje jo;
ave, o plene d’ogni gracie
il Signôr al è cun vô!

2Daimi, daimi une cjalade
cun chel vôli plen d’amôr;
o gran Mâri inmacolade,
o colombe dal Signôr.

3Biele l’albe matutine,
biel un agnul dal Signôr;
ma vô, Vergjne divine,
o sês biele plui di lôr.

4Faisi dongje, cjare mâri,
cun chel uestri biel bambìn;
che’o lu cjali, che’o lu tocj,
che’o lu bussi, chel ninìn.


Traduzione

Ave o vergine, vi saluto,
come l’angelo anche io;
ave, o piena di ogni grazia:
il Signore è con Voi!

2Datemi, datemi uno sguardo
con quell’occhio pieno di amore;
o Gran Madre Immacolata,
o Colomba del Signore.

3Bella l’alba mattutina,
bello un angelo del Signore;
ma Voi, Vergine Divina,
siete bella più di loro.

4Fatevi vicino, cara madre,
con quel vostro bel bambino;
che lo guardi, che lo tocchi,
che lo baci, quel piccolo caro.