Canti del Friuli/Avanti un piccolo camposanto di campagna

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Avanti un piccolo camposanto di campagna

../Meriggio estivo ../Monte Cavallo IncludiIntestazione 6 aprile 2011 100% Da definire

Avanti un piccolo camposanto di campagna
Meriggio estivo Monte Cavallo
[p. 59 modifica]





Voi, che di mistica ombra consolano
i malinconici cipressi, o tumuli,
voi nel silenzio, il vero
4favellate agli uomini.

Menzogne narrano le vostre lapidi
forse; ma inutili menzogne, libera
di verità la voce
8intorno a voi diffondesi.

«Sol di memorie, sol di fantasimi
la vita intrecciasi, non è che spasimo
l’ora che fugge; invano
12lunge da noi ricercano

pace gli uomini.» — Così le povere
croci susurrano, così gli estatici
cipressi, le cui cime
16par che alle stelle accennino.

[p. 60 modifica]


E a lor rispondono le stelle: «L’ultima
ragion dell’essere fra voi non celasi.
Di vita nuova vive
20dopo morte lo spirito.

La vita è spasimo? Su voi le candide
ali pacifiche spiegano gli angioli;
da voi sublimi al cielo
24spiegano il volo le anime.
 
Che importa, o povere croci, se l’attimo
che fugge lacrime spreme? se grondano
i cuori umani sangue,
28se nel dolore struggonsi? —

Entro la misera creta non palpita
mortale spirito. In alto assurgano
i cuori, in alto, in alto
32non è la morte il termine.»



Canti del Friuli 0069.jpg