Canti del Friuli/L'aurora

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
L'aurora

../La Pesta ../La vetta IncludiIntestazione 31 marzo 2011 100% Poesie

La Pesta La vetta
[p. 95 modifica]

III.


L’aurora


E il bosco s’apre, e il cielo imbianca. Netta
2su l’azzurro tenuissimo la vetta

si stacca rosea; tremula sovr’essa
4Venere, e già dell’alba, che si appressa,

nel bagliore diffuso impallidisce.
6Un soffio passa; ed ecco, ecco stormisce

per primo il bosco, che si desta. Vola,
8mentre le nubi tingonsi in viola,

un messaggio per l’aere: Il sole, il sole.
10E della roccia tutta la gran mole

ecco s’accende, e par di fuoco il cielo,
12e par brillare in cima ad ogni stelo

di fuoco una purissima favilla.
14E trema, e freme, e canta, e ride e trilla

ogni arbusto, ogni fonte ed ogni nido,
e sopra tutto passa, come un grido

17di gioia, l’inno della vita, e va
18vittorioso per l’immensità.