Costituzione della Federazione Russa

Da Wikisource.
russo

Federazione Russa 1993 C Federazione Russa diritto diritto Costituzione della Federazione Russa Intestazione 18 settembre 2008 75% diritto

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Preambolo

Noi, popolo plurinazionale della Federazione Russa, uniti da un comune destino nella nostra terra, affermando i diritti e le libertà della persona, la pace civile e la concordia, salvaguardando l'unità statale formatasi storicamente, basandoci sui principi universalmente riconosciuti dell'eguaglianza dei diritti e dell'autodeterminazione dei popoli, onorando la memoria degli antenati che ci hanno trasmesso amore e il rispetto per la Patria, la fede nel bene e nella giustizia, rinnovando l'ordinamento statale sovrano della Russia e affermando la solidità del suo fondamento democratico, mirando a garantire il benessere e la prosperità della Russia, sentendoci responsabili per la nostra Patria dinanzi alla generazione presente e a quelle future, riconoscendoci parte della comunità mondiale approviamo la Costituzione della Federazione Russa.

Parte prima

Capitolo 1 Principi dell'ordinamento costituzionale

Articolo 1

1. La Federazione Russa – la Russia – uno stato federale democratico di diritto con forma di governo repubblicana.

2. Le denominazioni Federazione Russa e Russia sono equivalenti.


Articolo 2

La persona, i suoi diritti e le sue libertà sono un valore supremo. Il riconoscimento, il rispetto e la difesa dei diritti e delle libertà della persona e del cittadino sono un obbligo dello stato.


Articolo 3

1. Detentore della sovranità e unica fonte del potere nella Federazione Russa è il suo popolo plurinazionale.

2. Il popolo esercita il suo potere direttamente e anche attraverso gli organi del potere statale e gli organi di autogoverno locale.

3. Il referendum e le libere elezioni sono l'espressione diretta e suprema del potere del popolo.

4. Nessuno può usurpare il potere nella Federazione Russa. L'occupazione del potere o l'usurpazione dei pubblici poteri sono puniti secondo la legge federale.


Articolo 4

1. La sovranità della Federazione Russa si estende a tutto il suo territorio.

2. La Costituzione della Federazione Russa e le leggi federali hanno validità su tutto il territorio della Federazione Russa.

3. La Federazione Russa garantisce l'integrità e l'inviolabilità del suo territorio.


Articolo 5

1. La Federazione Russa è costituita da repubbliche, territori, regioni, città di rilevanza federale, una regione autonoma, circondari autonomi, soggetti paritari della Federazione Russa.

2. La Repubblica (lo stato) ha una propria costituzione e una propria legislazione. Il territorio, la regione, le città di rilevanza federale, la regione autonoma e il circondario autonomo hanno un proprio statuto e una propria legislazione.

3. L'ordinamento federale della Federazione Russa si fonda sulla sua integrità statale, sull'unità del sistema del potere statale, sulla delimitazione delle materie di competenza e dei poteri tra gli organi del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale dei soggetti della Federazione Russa, sulla uguaglianza di diritti e sull'autodeterminazione dei popoli nella Federazione Russa.

4. Nei rapporti reciproci con gli organi federali del potere statale tutti i soggetti della Federazione Russa sono tra di loro paritari.


Articolo 6

1. L'acquisizione e la perdita della cittadinanza della Federazione Russa sono stabilite dalla legge federale; la cittadinanza è unica ed eguale per tutti indipendentemente dal motivo dell'acquisizione.

2. Ogni cittadino della Federazione Russa gode sul suo territorio di tutti i diritti e le libertà e ha gli stessi doveri previsti dalla Costituzione della Federazione Russa.

3. Il cittadino della Federazione Russa non può essere privato della sua cittadinanza o del diritto di cambiarla.


Articolo 7

1. La Federazione Russa – uno stato sociale la cui politica è diretta alla creazione di condizioni che garantiscano una vita dignitosa e il libero sviluppo della persona umana.

2. Nella Federazione Russa si tutelano il lavoro e la salute delle persone, si stabilisce il minimo garantito della retribuzione del lavoro, è assicurato il sostegno statale della famiglia, della maternità, della paternità e dell'infanzia, degli invalidi e dei cittadini anziani, si sviluppa il sistema dei servizi sociali, vengono istituite pensioni statali, sussidi e altre garanzie di protezione sociale.


Articolo 8

1. Nella Federazione Russa sono garantite l'unità dello spazio economico, la libera circolazione delle merci, dei servizi e dei mezzi finanziari, il sostegno alla concorrenza, la libertà di attività economica.

2. Nella Federazione Russa vengono riconosciute e tutelate in modo eguale la proprietà privata, statale, municipale e le altre forme di proprietà.


Articolo 9

1. La terra e le altre risorse naturali vengono utilizzate e salvaguardate nella Federazione Russa quale fondamento della vita e dell'attività dei popoli che vivono nei rispettivi territori.

2. La terra e le altre risorse naturali possono essere oggetto di proprietà privata, statale, municipale o di altre forme di proprietà.


Articolo 10

Il potere statale nella Federazione Russa viene esercitato sulla base della divisione dei poteri legislativo, esecutivo e giudiziario. Gli organi del potere legislativo, esecutivo e giudiziario sono indipendenti.


Articolo 11

1. Il potere statale nella Federazione Russa viene esercitato dal Presidente della Federazione Russa, dall'Assemblea Federale (Consiglio della Federazione e Duma di Stato), dal Governo della Federazione Russa, dai tribunali della Federazione Russa.

2. Il potere statale nei soggetti della Federazione Russa viene esercitato dagli organi del potere statale da essi formati.

3. La delimitazione delle materie di competenze e dei poteri tra gli organi del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale dei soggetti della Federazione Russa viene regolata dalla presente Costituzione, dal Trattato federale e da altri accordi attinenti alla delimitazione delle materie di competenza e dei poteri.


Articolo 12

Nella Federazione Russa riconosciuto e tutelato l'autogoverno locale. L'autogoverno locale nell'ambito dei propri poteri autonomo. Gli organi dell'autogoverno locale non rientrano nel sistema degli organi del potere statale.


Articolo 13

1. Nella Federazione Russa riconosciuto il pluralismo ideologico.

2. Nessuna ideologia può essere definita come statale, ovvero obbligatoria.

3. Nella Federazione Russa vengono riconosciuti il pluralismo politico e il pluripartitismo.

4. Le organizzazioni sociali sono eguali dinanzi alla legge.

5. Sono vietate la creazione e l'attività di organizzazioni sociali i cui scopi o le cui azioni sono intesi a cambiare con la violenza le basi dell'ordinamento costituzionale e a violare l'integrità della Federazione Russa, a pregiudicare la sicurezza dello stato, a creare formazioni armate, a fomentare la discordia sociale, razziale, nazionale e religiosa.


Articolo 14

1. La Federazione Russa – uno stato laico. Nessuna religione può essere definita come religione di stato, ovvero obbligatoria.

2. Le organizzazioni religiose sono separate dallo stato ed eguali dinanzi alla legge.


Articolo 15

1. La Costituzione della Federazione Russa ha efficacia giuridica suprema, ha validità immediata e si applica su tutto il territorio della Federazione Russa. Le leggi e gli altri atti giuridici, adottati nella Federazione Russa, non devono essere in contrasto con la Costituzione della Federazione Russa.

2. Gli organi del potere statale, gli org4ni dell'autogoverno locale, i pubblici ufficiali, i cittadini e le loro organizzazioni hanno l'obbligo di osservare la Costituzione della Federazione Russa e le leggi.

3. Le leggi devono avere pubblicazione ufficiale. Le leggi non pubblicate non si applicano. Tutti gli atti giuridici normativi, che attengono ai diritti, alle libertà e ai doveri della persona e del cittadino, non possono applicarsi se non hanno avuto pubblicazione ufficiale per pubblica conoscenza.

4. I principi e le norme di diritto internazionale universalmente riconosciuti e i trattati internazionali della Federazione Russa costituiscono parte integrante del suo sistema giuridico. Se un trattato internazionale della Federazione Russa stabilisce norme diverse da quelle previste dalla legge, si applicano le norme del trattato internazionale.


Articolo 16

1. I principi di cui al presente capitolo della Costituzione, costituiscono le basi dell'ordinamento costituzionale della Federazione Russa e non possono essere modificati se non nei modi stabiliti dalla presente Costituzione.

2. Nessun altro principio contenuto nella presente Costituzione può essere in contrasto con i fondamenti dell'ordinamento costituzionale della Federazione Russa.


Capitolo 2 Diritti e libertà della persona e del cittadino

Articolo 17

1. Nella Federazione Russa sono riconosciuti e garantiti i diritti e le libertà della persona e del cittadino secondo i principi e le norme universalmente riconosciuti del diritto internazionale e in conformità della presente Costituzione.

2. I diritti e le libertà fondamentali della persona sono inalienabili e appartengono a ciascuno sin dalla nascita.

3. L'esercizio dei diritti e delle libertà della persona e del cittadino non deve ledere i diritti e le libertà di altre persone.


Articolo 18

I diritti e le libertà della persona e del cittadino hanno efficacia immediata. Essi ispirano il senso, il contenuto e l'applicazione delle leggi, l'attività del potere legislativo ed esecutivo, dell'autogoverno locale e sono giuridicamente garantiti.


Articolo 19

1. Tutti sono eguali dinanzi alla legge e all'autorità giudiziaria.

2. Lo stato garantisce l'eguaglianza dei diritti e delle libertà della persona e del cittadino senza distinzioni di sesso, razza, nazionalità, lingua, origine, condizione patrimoniale e di carica pubblica, di luogo di residenza, di atteggiamento verso la religione, di opinioni, di appartenenza a organizzazioni sociali, cosм come di altre circostanze. E' vietata qualsiasi forma di limitazione dei diritti dei cittadini sulla base della loro appartenenza sociale, razziale, nazionale, linguistica o religiosa.

3. L'uomo e la donna hanno eguali diritti e libertà ed eguali opportunità di realizzazione.


Articolo 20

1. Ciascuno ha diritto alla vita.

2. La pena di morte, fino alla sua soppressione, può essere stabilita per reati di particolare gravità contro la vita, concedendosi all'imputato il diritto di sottoporre la sua causa all'esame di un tribunale di cui facciano parte dei giurati.


Articolo 21

1. Lo stato salvaguarda la dignità della persona. Niente può giustificarne la menomazione.

2. Nessuno può essere sottoposto a torture, violenze e ad altro trattamento oppure punizioni crudeli o pregiudizievoli della dignità personale. Nessuno può essere, senza volontario consenso, sottoposto a esperimenti medici, scientifici o di altro tipo.


Articolo 22

1. Ciascuno ha diritto alla libertà e alla inviolabilità della persona.

2. L'arresto, la reclusione e la detenzione in custodia sono ammessi solo per decisione dell'autorità giudiziaria. In attesa della decisione giudiziaria la persona non può essere sottoposta a fermo per un termine superiore alle quarantotto ore.


Articolo 23

1. Ciascuno ha diritto all'inviolabilità della vita privata, alla riservatezza personale e familiare, alla tutela della propria onorabilità e del proprio buon nome.

2. Ciascuno ha diritto alla segretezza della corrispondenza, alla riservatezza delle conversazioni telefoniche, delle comunicazioni postali, telegrafiche o di altro tipo. La limitazione di questo diritto è ammissibile solo per decisione dell'autorità giudiziaria.


Articolo 24

1. Non sono ammessi la raccolta, la conservazione, l'utilizzazione e la diffusione di informazioni sulla vita privata della persona senza il suo consenso.

2. Gli organi del potere statale e quelli dell'autogoverno locale, i loro funzionari, hanno l'obbligo di fornire a ciascuno la possibilità di conoscere documenti e materiali direttamente riguardanti i propri diritti e libertà, se non è previsto altrimenti dalla legge.


Articolo 25

Il domicilio è inviolabile. Nessuno ha il diritto di penetrare in un domicilio contro il volere di chi vi abita, se non nei casi stabiliti dalla legge federale o per decisione dell'autorità giudiziaria.


Articolo 26

1. Ciascuno ha diritto a scegliere e a dichiarare la propria nazionalità. Nessuno può essere costretto a scegliere e a dichiarare la propria nazionalità.

2. Ciascuno ha diritto a usare la propria lingua materna, a scegliere liberamente la lingua da usare nella comunicazione, nell'educazione, nell'istruzione e nella attività creativa.


Articolo 27

1. Chiunque si trovi in condizioni di legalità nel territorio della Federazione Russa ha diritto a circolare liberamente e a scegliere il luogo di soggiorno o di residenza.

2. Ciascuno può uscire liberamente dal territorio della Federazione Russa. Il cittadino della Federazione Russa ha il diritto di farvi ritorno senza ostacoli.


Articolo 28

A ciascuno è garantita la libertà di coscienza, la libertà di fede religiosa, incluso il diritto di professare qualunque religione in forma individuale o associata, o di non professarne alcuna, di scegliere liberamente, possedere e diffondere convinzioni religiose o di altra natura, e di agire in conformità con esse.


Articolo 29

1. A ciascuno è garantita la libertà di pensiero e di parola.

2. Non sono consentite propaganda o attività analoghe che fomentino l'odio e l'inimicizia sociale, razziale, nazionale o religiosa. E' vietata la propaganda di ogni egemonia sociale, razziale, nazionale, religiosa o linguistica.

3. Nessuno può essere costretto a esprimere le proprie opinioni e convinzioni o a rinunciarvi.

4. Ciascuno ha diritto a cercare, ottenere, trasmettere, produrre e diffondere liberamente informazioni con qualunque mezzo consentito dalla legge. La legge federale stabilisce l'elenco delle informazioni che costituiscono segreto di stato.

5. Viene garantita la libertà dei mezzi d'informazione di massa. La censura è vietata.


Articolo 30

1. Ciascuno ha il diritto di associarsi, incluso il diritto di creare unioni professionali per la difesa dei propri interessi. E' garantita la libertà di azione delle associazioni sociali. 2. Nessuno può essere costretto a entrare in una associazione o a permanervi.


Articolo 31

I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di riunirsi pacificamente, senz'armi, di tenere riunioni, comizi e dimostrazioni, cortei e picchetti.


Articolo 32

1. I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di partecipare alla direzione degli affari dello stato sia direttamente che attraverso i propri rappresentanti.

2. I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di eleggere e di essere eletti negli organi del potere statale e in quelli dell'autogoverno locale e di partecipare ai referendum.

3. Non hanno il diritto di eleggere e di essere eletti i cittadini dichiarati incapaci dall'autorità giudiziaria, oppure che siano detenuti in luoghi di privazione della libertà per sentenza del tribunale.

4. I cittadini della Federazione Russa hanno eguale accesso al pubblico impiego.

5. I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di partecipare all'amministrazione della giustizia.


Articolo 33

I cittadini della Federazione Russa hanno il diritto di rivolgersi personalmente come pure di indirizzare petizioni individuali e collettive agli organi statali e a quelli dell'autogoverno locale.


Articolo 34

1. Ciascuno ha il diritto di utilizzare liberamente le proprie capacità e il proprio patrimonio per l'attività imprenditoriale e per altre attività economiche non vietate dalla legge.

2. Non è consentita l'attività economica diretta alla creazione di monopoli o alla concorrenza sleale.


Articolo 35

1. Il diritto alla proprietà privata è garantito dalla legge.

2. Ciascuno ha il diritto di avere beni in proprietà, di possedere, utilizzare e disporre di essi sia in forma individuale che associata.

3. Nessuno può essere privato del suo patrimonio se non per decisione dell'autorità giudiziaria. L'espropriazione forzata del patrimonio per esigenze statali può essere attuata solo mediante prestabilito ed equo indennizzo.

4. Il diritto di successione viene garantito.


Articolo 36

1. I cittadini e le loro associazioni hanno il diritto di possedere la terra in proprietà privata.

2. Il possesso, l'utilizzazione e la disponibilità della terra e delle altre risorse naturali si realizzano da parte dei loro proprietari liberamente, quando ciò non rechi danno all'ambiente naturale e non leda diritti e interessi legittimi altrui.

3. Le condizioni e le procedure di utilizzazione della terra vengono stabilite in base alla legge federale.


Articolo 37

1. Il lavoro è libero. Ciascuno ha il diritto di disporre liberamente delle proprie capacità lavorative e di scegliere il genere di attività e di professione.

2. Il lavoro forzato è vietato.

3. Ciascuno ha il diritto di lavorare in condizioni rispondenti ai requisiti di sicurezza e di igiene, a una retribuzione del lavoro senza discriminazioni di sorta e non inferiore al minimo retributivo stabilito dalla legge federale, nonché di essere tutelato contro la disoccupazione.

4. Viene riconosciuto il diritto alle vertenze lavorative individuali e collettive, con utilizzazione delle modalità per risolverle stabilite dalla legge federale.

5. Ciascuno ha il diritto al riposo. A chi lavora su contratto vengono garantiti la durata della giornata lavorativa, i giorni di riposo settimanali e festivi, le ferie annuali retribuite, stabiliti dalla legge federale.


Articolo 38

1. Lo stato protegge la maternità, l'infanzia e la famiglia.

2. La cura dei figli e la loro educazione sono in egual misura diritto e obbligo dei genitori.

3. I figli abili al lavoro, che abbiano raggiunto i diciotto anni di età, devono prendersi cura dei genitori inabili al lavoro.


Articolo 39

1. A ciascuno è garantita l'assistenza sociale in funzione dell'età, in caso di malattia, di invalidità, di perdita del familiare di cui si è a carico, per l'educazione dei figli e negli altri casi stabiliti dalla legge.

2. Le pensioni statali e i sussidi sociali vengono stabiliti dalla legge.

3. Vengono incoraggiate l'assicurazione sociale volontaria, la creazione di forme di integrazione della previdenza sociale e l'assistenza.


Articolo 40

1. Ciascuno ha diritto all'alloggio. Nessuno può essere privato arbitrariamente dell'alloggio.

2. Gli organi del potere statale e quelli dell'autogoverno locale favoriscono l'edilizia abitativa e promuovono le condizioni che rendano effettivo il diritto all'alloggio.

3. Agli indigenti e alle altre categorie di cittadini indicate dalla legge che siano privi di alloggio, questo è fornito gratuitamente o a un prezzo accessibile, a carico del patrimonio immobiliare abitativo dello stato, dei municipi e di altri enti in conformità delle norme stabilite dalla legge.


Articolo 41

1. Ciascuno ha diritto alla tutela della salute e all'assistenza medica. L'assistenza medica negli enti statali e municipali della sanità pubblica viene prestata ai cittadini gratuitamente, attraverso stanziamenti dei rispettivi bilanci, versamenti assicurativi e altri introiti.

2. Nella Federazione Russa si finanziano programmi federali per la tutela e il miglioramento della salute della popolazione, si adottano provvedimenti per sviluppare i sistemi sanitari statale, municipale e privato della sanità pubblica, si promuovo attività utili al miglioramento della salute della persona, allo sviluppo dell'educazione fisica e dello sport, al benessere ambientale e sanitario-epidemiologico.

3. I pubblici funzionari che tengano nascosti fatti o situazioni che comportino una minaccia per la vita e la salute delle persone saranno ritenuti responsabili ai sensi della legge federale.


Articolo 42

Ciascuno ha diritto a un ambiente naturale favorevole, a ricevere informazioni attendibili sull'ambiente stesso e al risarcimento dei danni arrecati alla sua salute o al suo patrimonio dall'inosservanza delle norme ecologiche.


Articolo 43

1. Ciascuno ha diritto all'istruzione.

2. E' garantito l'accesso generale e gratuito all'istruzione prescolastica, a quella elementare di base e media professionale negli istituti di istruzione statali o municipali e nelle aziende.

3. Ciascuno ha diritto a partecipare ai concorsi di ammissione all'istruzione superiore gratuita nell'istituto statale o municipale di istruzione e nell'azienda.

4. L'istruzione elementare di base è obbligatoria. I genitori o coloro che ne fanno le veci provvedono affinché i figli conseguano l'istruzione elementare di base.

5. La Federazione Russa stabilisce i requisiti federali statali dell'istruzione, sostiene forme diverse di istruzione e di formazione autodidattica.


Articolo 44

1. E' garantita a ciascuno la libertà di attività creativa e didattica in campo letterario, artistico, scientifico, tecnico e di altro tipo. La legge tutela la proprietà intellettuale.

2. Ciascuno ha diritto a partecipare alla vita culturale e a usufruire delle istituzioni culturali, ad accedere ai beni culturali.

3. Ciascuno ha l'obbligo di curare la conservazione del patrimonio storico e culturale, di proteggere i monumenti storici e culturali.


Articolo 45

1. E' garantita nella Federazione Russa la difesa da parte dello stato dei diritti e delle libertà della persona e del cittadino.

2. Ciascuno può difendere i propri diritti e libertà con tutti i mezzi non vietati dalla legge.


Articolo 46

1. A ciascuno è garantita la difesa in giudizio dei suoi diritti e delle sue libertà.

2. E' possibile appellarsi in giudizio contro le decisioni e gli atti (o le omissioni) degli organi del potere statale, degli organi dell'autogoverno locale, delle organizzazioni sociali e dei pubblici funzionari.

3. Ciascuno ha diritto a rivolgersi, nei modi stabiliti dai trattati internazionali della Federazione Russa, agli organismi internazionali di difesa dei diritti e delle libertà della persona, una volta esauriti tutti gli strumenti di difesa giudiziaria disponibili all'interno dello stato.


Articolo 47

1. Nessuno può essere privato del diritto di essere giudicato da quel tribunale e da quel giudice alla cui giurisdizione egli è soggetto per legge.

2. Chi è accusato di aver commesso un reato ha il diritto di essere giudicato, nei casi previsti dalla legge federale, da un tribunale di cui facciano parte dei giurati.


Articolo 48

1. A ciascuno è garantito il diritto a un'assistenza legale qualificata. Nei casi previsti dalla legge l'assistenza legale è gratuita.

2. Ogni arrestato, detenuto in custodia, accusato di avere commesso un reato, ha il diritto di usufruire dell'assistenza di un avvocato (di un difensore) rispettivamente dal momento dell'arresto, della detenzione in custodia o della contestazione dell'accusa.


Articolo 49

1. Chiunque sia accusato di un reato è considerato innocente finché la sua colpevolezza non venga provata nei modi previsti dalla legge federale e stabilita da sentenza del tribunale divenuta esecutiva.

2. L'imputato non ha l'obbligo di dimostrare la sua innocenza.

3. Se sussistono insormontabili dubbi sulla sua colpevolezza, essi vengono interpretati in favore dell'imputato.


Articolo 50

1. Nessuno può essere condannato due volte per uno stesso reato.

2. Nel corso del processo non è ammissibile l'utilizzo di prove ottenute in violazione della legge federale.

3. Ogni condannato per un reato ha diritto alla revisione della sentenza da parte di un tribunale superiore, secondo le procedure stabilite dalla legge federale, e ha altresì il diritto di chiedere la grazia o la attenuazione della pena.


Articolo 51

1. Nessuno è obbligato a deporre contro se stesso, contro il proprio coniuge e i propri parenti stretti, il cui grado è definito dalla legge federale.

2. La legge federale può determinare gli altri casi di esenzione dall'obbligo di testimoniare in giudizio.


Articolo 52

I diritti delle vittime di reati e di abusi di potere sono tutelati dalla legge. Lo stato garantisce alle vittime il ricorso alla giustizia e il ristoro del danno causato.


Articolo 53

Ciascuno ha il diritto a essere risarcito dallo stato del danno causato da atti illegali (o da omissioni) degli organi del potere statale o dei loro funzionari.


Articolo 54

1. La legge che stabilisce o aggrava la responsabilità non ha effetto retroattivo.

2. Nessuno può essere ritenuto responsabile per un atto che nel momento in cui è stato compiuto non costituiva violazione di legge. Se dopo la violazione la responsabilità viene rimossa o attenuata, si applica la nuova legge.


Articolo 55

1. L'elenco nella Costituzione della Federazione Russa dei diritti e delle libertà fondamentali non deve interpretarsi come negazione o menomazione di altri diritti e altre libertà della persona e del cittadino universalmente riconosciuti.

2. Nella Federazione Russa non si devono promulgare leggi che annullino o sminuiscano i diritti e le libertà della persona e del cittadino.

3. I diritti e le libertà della persona e del cittadino possono essere limitati dalla legge federale solo nella misura in citi questo sia necessario al fine di difendere i principi dell'ordine costituzionale, la morale, la salute, i diritti e gli interessi legittimi di altre persone, di garantire la difesa del paese e la sicurezza dello stato.


Articolo 56

1. In situazioni di stato di emergenza al fine di garantire la sicurezza dei cittadini e la difesa dell'ordine costituzionale in conformità della legge costituzionale federale si possono stabilire singole limitazioni dei diritti e delle libertà fissando i limiti e il termine della loro validità.

2. Lo stato di emergenza in tutto il territorio della Federazione Russa e in sue singole zone può essere introdotto secondo le circostanze e nei modi stabiliti dalla legge costituzionale federale.

3. Non sono soggetti a limitazione i diritti e le libertà previsti dagli articoli 20, 21, 23 (comma 1), 24, 28, 34 (comma 1), 40 (comma 1), 46 – 54 della Costituzione della Federazione Russa.


Articolo 57

Ciascuno ha l'obbligo di pagare le tasse e le imposte stabilite dalla legge. Le leggi che stabiliscono nuove imposte o che aggravano la situazione dei contribuenti, non hanno effetto retroattivo.


Articolo 58

Ciascuno ha l'obbligo di salvaguardare la natura e l'ambiente circostante e di aver cura delle ricchezze naturali.


Articolo 59

1. La difesa della Patria è un dovere e un obbligo del cittadino della Federazione Russa.

2. Il cittadino della Federazione Russa presta servizio militare in conformità della legge federale.

3. Il cittadino della Federazione Russa, qualora l'adempimento del servizio militare sia in contrasto con le sue convinzioni o con la sua fede religiosa e negli altri casi stabiliti dalla legge federale, ha il diritto di sostituirlo con un servizio civile alternativo.


Articolo 60

Il cittadino della Federazione Russa può esercitare autonomamente tutto l'insieme dei suoi diritti e doveri dall'età di diciotto anni.


Articolo 61

1. Il cittadino della Federazione Russa non può essere esiliato dalla Federazione Russa o estradato in un altro stato.

2. La Federazione Russa garantisce ai suoi cittadini difesa e protezione oltre i suoi confini.


Articolo 62

1. Il cittadino della Federazione Russa può avere la cittadinanza di un altro stato (doppia cittadinanza) in conformità della legge federale o di un trattato internazionale della Federazione Russa.

2. Se il cittadino della Federazione Russa possiede la cittadinanza di uno stato estero, ciò non diminuisce i suoi diritti e le sue libertà e non lo esonera dai doveri che derivano dalla cittadinanza russa, se non è previsto diversamente dalla legge federale o da un trattato internazionale della Federazione Russa.

3. I cittadini stranieri e gli apolidi godono, nella Federazione Russa, degli stessi diritti e hanno gli stessi doveri dei cittadini della Federazione Russa, a eccezione dei casi stabiliti dalla legge federale o da un trattato internazionale della Federazione Russa.


Articolo 63

1. La Federazione Russa concede asilo politico ai cittadini stranieri e agli apolidi in conformità delle norme di diritto internazionale universalmente riconosciute.

2. Nella Federazione Russa non è ammessa (estradizione in altri stati di persone perseguitate per le loro convinzioni politiche, e anche per atti (od omissioni) non riconosciuti come reati nella Federazione Russa. L'estradizione di persone accusate di reati e anche la consegna di persone condannate a scontare una pena in altri stati vengono eseguite sulla base della legge federale o di un trattato internazionale della Federazione Russa.


Articolo 64

I principi del presente capitolo costituiscono le basi dello status giuridico della persona nella Federazione Russa e non possono essere modificati se non nei modi stabiliti dalla presente Costituzione.

Capitolo 3 Ordinamento federativo

Articolo 65

1. Della Federazione Russa fanno parte i seguenti soggetti della Federazione Russa:Repubblica della Adygeja (Adygeja), Repubblica dell'Altaj, Repubblica del Baskortostan, Repubblica della Burjatija, Repubblica del Dagestan, Repubblica dell'Ingusetija, Repubblica Kabardino-Balkara, Repubblica della Kalmykija, Repubblica Karacaevo-Cerkesa, Repubblica della Karelija, Repubblica dei Komi, Repubblica di Marij El, Repubblica della Mordovija, Repubblica di Sacha (Jakutija), Repubblica dell'Osetija Settentrionale – Alanija, Repubblica del Tatarstan (Tatarstan), Repubblica di Tyva, Repubblica Udmurta, Repubblica di Chakasija, Repubblica Cecena, Repubblica Cuvasa-Cavas; Territorio dell'Altaj, Territorio di Krasnodar, Territorio di Krasnojarsk, Territorio del Primore, Territorio di Stavropol, Territorio di Chabarovsk; Regione dell'Amur, Regione di Archangelsk, Regione di Astrachan, Regione di Belgorod, Regione di Brjansk, Regione di Vladimir, Regione di Volgograd, Regione di Vologda, Regione di Voronez, Regione di Ivanovo, Regione di Irkutsk, Regione di Kaliningrad, Regione della Kamcatka, Regione di Kemerovo, Regione di Kirov, Regione di Kostroma, Regione di Kurgansk, Regione di Kursk, Regione di Leningrado, Regione di Lipeck, Regione di Magadan, Regione di Mosca, Regione di Murmansk, Regione di Niznyj Novgorod, Regione di Novgorod, Regione di Novosibirsk, Regione di Omsk, Regione di Orenburg, Regione di Orèl, Regione di Penza, Regione di Perm, Regione di Pskov, Regione di Rostov, Regione di Rjazan, Regione di Samara, Regione di Saratov, Regione di Sachalin, Regione di Sverdlovsk, Regione di Smolensk, Regione di Tambov, Regione di Tver, Regione di Tomsk, Regione di Tula, Regione di Tjumep, Regione di Uljanovsk, Regione di Celjabinsk, Regione di Cita, Regione di Jaroslavl; Mosca e San Pietroburgo sono città di rilevanza federale; Regione autonoma ebraica;Circondario autonomo di Aginsk Burjatija, Circondario autonomo di Komi-Perm, Circondario autonomo di Korjakija, Circondario autonomo dei Nency, Circondario autonomo di Tajmyr (DolganoNency), Circondario autonomo di Ust-Ordynsk Burjatija, Circondario autonomo dei Chanty-Mansi, Circondario autonomo di Cukotka, Circondario autonomo di Evensk, Circondario autonomo dei Jamalo-Nency.

2. L'ammissione alla Federazione Russa e la formazione in essa di un nuovo soggetto avvengono nei modi stabiliti dalla legge costituzionale federale.


Articolo 66

1. Lo status di repubblica è stabilito dalla Costituzione della Federazione Russa e dalla Costituzione della repubblica rispettiva.

2. Lo status di territorio, di regione, di città di rilevanza federale, di regione autonoma, di circondario autonomo è stabilito dalla Costituzione della Federazione Russa e dal rispettivo statuto del territorio, della regione, della città di rilevanza federale, della regione autonoma, del circondario autonomo, approvato dall'organo legislativo (rappresentativo) del corrispondente soggetto della Federazione Russa.

3. Su proposta degli organi legislativi ed esecutivi della regione autonoma e del circondario autonomo può essere approvata una legge federale riguardante la regione autonoma e il circondario autonomo.

4. Le relazioni fra i circondari autonomi facenti parte di un territorio o di una regione possono essere regolate da una legge federale, da un accordo tra gli organi del potere statale del circondario autonomo e, rispettivamente, gli organi del potere statale del territorio o della regione.

5. Lo status di soggetto della Federazione Russa può essere modificato di comune accordo dalla Federazione Russa e dal soggetto della Federazione Russa in conformità della legge costituzionale federale.


Articolo 67

1. Il territorio della Federazione Russa comprende i territori dei suoi soggetti, le acque interne, le acque territoriali marittime e lo spazio aereo sopra di essi.

2. La Federazione Russa gode di diritti sovrani ed esercita la giurisdizione sulla piattaforma continentale e nell'area economica esclusiva della Federazione Russa nei modi stabiliti dalla legge federale e dalle norme del diritto internazionale.

3. I confini tra i soggetti della Federazione Russa possono essere modificati di loro comune accordo.


Articolo 68

1. La lingua russa è la lingua ufficiale della Federazione Russa in tutto il suo territorio.

2. Le repubbliche hanno il diritto di stabilire le rispettive lingue ufficiali. Negli organi del potere statale, in quelli dell'autogoverno locale, negli enti statali delle repubbliche, esse vengono adoperate insieme con la lingua ufficiale della Federazione Russa.

3. La Federazione Russa garantisce a tutti i suoi popoli il diritto di conservare la propria lingua nazionale e di creare le condizioni perché venga studiata e sviluppata.


Articolo 69

La Federazione Russa garantisce i diritti dei popoli autoctoni di esigua consistenza numerica in conformità dei principi universalmente riconosciuti e delle norme del diritto internazionale e dei trattati internazionali della Federazione Russa.


Articolo 70

1. La bandiera, lo stemma e l'inno di stato della Federazione Russa, la loro descrizione e le modalità del loro impiego ufficiale vengono stabilite dalla legge costituzionale federale.

2. Capitale della Federazione Russa è la città di Mosca. Lo status di capitale è stabilito dalla legge federale.


Articolo 71

Nella competenza della Federazione Russa rientrano:

a) l'approvazione e la modifica della Costituzione della Federazione Russa e delle leggi federali, il controllo sulla loro osservanza;

b) l'ordinamento federale e il territorio della Federazione Russa;

c) la disciplina e la tutela dei diritti e delle libertà della persona e del cittadino; la cittadinanza nella Federazione Russa; la disciplina e la tutela dei diritti delle minoranze nazionali;

d) l'istituzione del sistema degli organi federali del potere legislativo, esecutivo, giudiziario, delle loro modalità di organizzazione e attività; la formazione degli organi federali del potere statale;

e) la proprietà statale federale e la sua gestione;

f) l'istituzione dei fondamenti della politica federate e i programmi federali nel campo dello sviluppo statale, economico, ecologico, sociale, culturale e nazionale della Federazione Russa;

g) l'istituzione dei fondamenti giuridici del mercato unico; la disciplina finanziaria, valutaria, creditizia, doganale, l'emissione monetaria, i principi della politica dei prezzi; i servizi economici federali, incluse le banche federali;

h) il bilancio federale; le imposte e tasse federali; i fondi federali di sviluppo regionale;

i) i sistemi energetici federali, l'energetica nucleare, i materiali fissili; i trasporti federali, le vie di comunicazione, l'informazione e le comunicazioni; l'attività spaziale;

j) la politica estera e le relazioni internazionali della Federazione Russa, i trattati internazionali della Federazione Russa; le questioni della guerra e della pace;

k) i rapporti economici della Federazione Russa con l'estero;

l) la difesa e la sicurezza; la produzione per la difesa; la determinazione delle modalità di vendita e acquisto delle armi, delle munizioni, delle apparecchiature belliche e dell'altro patrimonio militare; la produzione di materiali tossici, di sostanze stupefacenti e i modi del loro impiego;

m) la determinazione dello status e la difesa delle frontiere statali, delle acque territoriali marittime, dello spazio aereo, dell'area economica esclusiva e della piattaforma continentale della Federazione Russa;

n) l'ordinamento giudiziario; la procura; la legislazione penale, processuale penale, esecutiva penale; l'amnistia e la grazia; la legislazione civile, processuale civile e processuale arbitrale; la disciplina giuridica della proprietà intellettuale;

o) il diritto federale sui conflitti di competenza in materia civile tra autorità giurisdizionali di stati diversi;

p) il servizio meteorologico, gli standard, le campionature, il sistema metrico e il calcolo del tempo cronologico; la geodesia e la cartografia; i nomi dei luoghi geografici; il calcolo statistico e contabile ufficiale;

q) le onorificenze statali e i titoli onorifici della Federazione Russa;

r) il servizio federale di stato.


Articolo 72

1. Nella competenza concorrente della Federazione Russa e dei soggetti della Federazione Russa rientrano:

a) la rispondenza delle costituzioni e delle leggi delle repubbliche, degli statuti, delle leggi e degli altri atti giuridici normativi dei territori, delle regioni, delle città di rilevanza federale, della regione autonoma, dei circondari autonomi alla Costituzione della Federazione Russa e alle leggi federali;

b) la tutela dei diritti e delle libertà della persona e del cittadino; la tutela dei diritti delle minoranze nazionali; la garanzia della legalità, dell'ordinamento giuridico, della sicurezza pubblica; il regime delle zone di frontiera;

c) le questioni riguardanti il possesso, l'uso e la disponibilità della terra, del sottosuolo, delle risorse idriche e delle altre risorse naturali;

d) la delimitazione della proprietà statale;

e) l'utilizzazione della natura; la salvaguardia dell'ambiente naturale e la sicurezza ecologica; i territori naturali sottoposti a particolare tutela; la tutela dei monumenti storici e culturali;

f) le questioni generali riguardanti l'educazione, l'istruzione, la scienza, la cultura, la cultura fisica e lo sport;

g) il coordinamento delle questioni riguardanti la sanità pubblica; la tutela della famiglia, della maternità, della paternità e dell'infanzia; la protezione sociale, compresa la previdenza sociale;

h) l'attuazione di provvedimenti per far fronte alle catastrofi, alle calamità naturali, alle epidemie, l'eliminazione delle loro conseguenze;

i) la fissazione dei principi generali dell'imposizione fiscale e della riscossione dei tributi nella Federazione Russa;

l) la legislazione amministrativa, processuale amministrativa, del lavoro familiare, degli alloggi, agraria, idrica, forestale, la legislazione sul sottosuolo, sulla tutela dell'ambiente naturale;

m) il personale degli organi giudiziari e degli organi di custodia giudiziaria; l'avvocatura, il notariato;

n) la tutela dell'habitat originario e del modo di vita tradizionale delle comunità etniche di esigua consistenza numerica;

o) la fissazione di principi generali dell'organizzazione del sistema degli organi del potere statale e dell'autogoverno locale;

p) il coordinamento delle relazioni internazionali e dei rapporti economici con l'estero dei soggetti della Federazione Russa, l'adempimento dei trattati internazionali della Federazione Russa.

2. Le disposizioni di cui al presente articolo si estendono in eguale misura alle repubbliche, ai territori, alle regioni, alle città di rilevanza federale, alla regione autonoma, ai circondari autonomi.


Articolo 73

A1 di fuori dei limiti di competenza della Federazione Russa e dei poteri della Federazione Russa nelle materie di competenza concorrente della Federazione Russa e dei soggetti della Federazione Russa, i soggetti della Federazione Russa posseggono tutta la pienezza del potere statale.


Articolo 74

1. Nel territorio della Federazione Russa non è ammessa l'introduzione di frontiere doganali, dazi, tributi e di ogni altro tipo di ostacoli alla libera circolazione delle merci, dei servizi e dei mezzi finanziari.

2. Limitazioni alla circolazione delle merci e dei servizi possono essere introdotte in conformità della legge federale, se questo è necessario, per garantire la sicurezza, tutelare la vita e la salute delle persone, proteggere la natura e i beni culturali.


Articolo 75

1. Unità monetaria nella Federazione Russa è il rublo. L'emissione monetaria viene effettuata esclusivamente dalla Banca centrale della Federazione Russa. L'introduzione ed emissione di altre valute nella Federazione Russa non sono ammesse.

2. La difesa e la stabilità del rublo costituiscono la funzione fondamentale della Banca centrale della Federazione Russa, funzione che essa adempie indipendentemente dagli altri organi del potere statale.

3. Il sistema delle imposte che formano voce d'entrata nel bilancio federale e i principi generali di imposizione fiscale e riscossione dei tributi nella Federazione Russa, vengono stabiliti dalla legge federale.

4. I prestiti statali vengono emessi secondo le modalità stabilite dalla legge federale e vengono collocati su basi volontarie.


Articolo 76

1. Per le materie di competenza della Federazione Russa si adottano le leggi costituzionali federali e le leggi federali che hanno validità diretta su tutto il territorio della Federazione Russa.

2. Per le materie di competenza concorrente della Federazione Russa e dei soggetti della Federazione Russa si emanano leggi federali e leggi approvate in conformità di esse e altri atti giuridici normativi dei soggetti della Federazione Russa.

3. Le leggi federali non possono essere in contrasto con le leggi costituzionali federali.

4. Al di fuori dell'ambito di competenza della Federazione Russa e dell'ambito di competenza concorrente della Federazione Russa e dei soggetti della Federazione Russa, le repubbliche, i territori, le regioni, le città di rilevanza federale, la regione autonoma e i circondari autonomi attuano una propria regolamentazione giuridica, compresa l'approvazione di leggi e di altri atti giuridici normativi.

5. Le leggi e gli altri atti giuridici normativi dei soggetti della Federazione Russa non possono essere in contrasto con le leggi federali, approvate in conformità dei commi 1 e 2 del presente articolo. In caso di contrasto tra la legge federale e un altro atto normativo emanato nella Federazione Russa, prevale la legge federale.

6. In caso di contrasto tra la legge federale e un atto giuridico normativo di un soggetto della Federazione Russa, emanato in conformità del comma 4 del presente articolo, prevale l'atto giuridico normativo del soggetto della Federazione Russa.


Articolo 77

1. Il sistema degli organi del potere statale delle repubbliche, dei territori, delle regioni, delle città di rilevanza federale, della regione autonoma, dei circondari autonomi è stabilito autonomamente dai soggetti della Federazione Russa in conformità dei principi dell'ordinamento costituzionale della Federazione Russa e dei principi organizzativi generali degli organi rappresentativi e degli organi esecutivi del potere statale, stabiliti dalla legge federale.

2. Nell'ambito di competenza della Federazione Russa e dei poteri della Federazione Russa per le materie di competenza concorrente della Federazione Russa e dei soggetti della Federazione Russa, gli organi federali del potere esecutivo e gli organi del potere esecutivo dei soggetti della Federazione Russa formano un sistema unitario di potere esecutivo nella Federazione Russa.


Articolo 78

1. Ai fini dell'attuazione dei propri poteri, gli organi federali del potere esecutivo possono creare propri organi territoriali e nominarne i rispettivi funzionari.

2. Gli organi federali del potere esecutivo, di comune accordo con gli organi del potere esecutivo dei soggetti della Federazione Russa, possono cedere a questi ultimi l'esercizio di una parte dei propri poteri, se ciò non è in contrasto con la Costituzione della Federazione Russa e con le leggi federali.

3. Gli organi del potere esecutivo dei soggetti della Federazione Russa di comune accordo con gli organi federali del potere esecutivo possono cedere a questi ultimi l'esercizio di una parte dei propri poteri.

4. Il Presidente della Federazione Russa e il Governo della Federazione Russa in conformità della Costituzione della Federazione Russa garantiscono l'esercizio, da parte del potere statale federale, dei propri poteri su tutto il territorio della Federazione Russa.


Articolo 79

La Federazione Russa può partecipare a organizzazioni interstatali e cedere loro una parte dei suoi poteri in conformità dei trattati internazionali, se ciò non comporta una limitazione dei diritti e delle libertà della persona e del cittadino e non è in contrasto con i principi dell'ordinamento costituzionale della Federazione Russa.

Capitolo 4 Il Presidente della Federazione Russa

Articolo 80

1. Il Presidente della Federazione Russa è il capo dello stato.

2. Il Presidente della Federazione Russa è il garante della Costituzione della Federazione Russa, dei diritti e delle libertà della persona e del cittadino. Nei modi stabiliti dalla Costituzione della Federazione Russa egli prende provvedimenti per la tutela della sovranità della Federazione Russa, della sua indipendenza e integrità statale, garantisce il funzionamento coordinato e l'interazione degli organi del potere statale.

3. Il Presidente della Federazione Russa definisce gli orientamenti fondamentali della politica interna ed estera dello stato in conformità della Costituzione della Federazione Russa e delle leggi federali.

4. Il Presidente della Federazione Russa in qualità di capo dello Stato rappresenta la Federazione Russa all'interno del paese e nelle relazioni internazionali.


Articolo 81

1. Il Presidente della Federazione Russa è eletto per quattro anni dai cittadini della Federazione Russa a suffragio universale eguale e diretto con scrutinio segreto.

2. Può essere eletto Presidente della Federazione Russa un cittadino della Federazione Russa che abbia compiuto 35 anni di età e risieda stabilmente nella Federazione Russa da almeno 10 anni.

3. Una stessa persona non può ricoprire la carica di Presidente della Federazione Russa per più di due mandati successivi.

4. Le modalità per l'elezione del Presidente della Federazione Russa sono stabilite dalla legge federale.


Articolo 82

1. All'atto dell'insediamento il Presidente della Federazione Russa presta al popolo il seguente giuramento: «Giuro, nell'esercizio del mandato di Presidente della Federazione Russa, di rispettare e tutelare i diritti e le libertà della persona e del cittadino, di osservare e difendere la Costituzione della Federazione Russa, di difendere la sovranità e l'indipendenza, la sicurezza e l'integrità dello stato, di servire fedelmente il popolo.

2. Il giuramento è prestato in forma solenne in presenza dei membri del Consiglio della Federazione, dei deputati della Duma di Stato e dei giudici della Corte Costituzionale della Federazione Russa.


Articolo 83

Il Presidente della Federazione Russa:

a) nomina, con il consenso della Duma di Stato, il Presidente del Governo della Federazione Russa;

b) ha il diritto di presiedere le sedute del Governo della Federazione Russa;

c) decide in merito alle dimissioni del Governo della Federazione Russa;

d) presenta alla Duma di Stato la candidatura per la nomina all'incarico di Presidente della Banca centrale della Federazione Russa; sottopone alla Duma di Stato la questione del sollevamento dall'incarico del Presidente della Banca centrale della Federazione Russa;

e) su proposta del Presidente del Governo della Federazione Russa nomina e solleva dall'incarico i vicepresidenti del Governo della Federazione Russa, i ministri federali;

f) presenta al Consiglio della Federazione le candidature per la nomina dei giudici della Corte Costituzionale della Federazione Russa, della Corte Suprema della Federazione Russa, dell'Alta Corte Arbitrale della Federazione Russa, e anche la candidatura a Procuratore generale della Federazione Russa; propone al Consiglio della Federazione il sollevamento dall'incarico del Procuratore generale della Federazione Russa; nomina i giudici degli altri tribunali federali;

g) costituisce e presiede il Consiglio di Sicurezza della Federazione Russa, il cui status è stabilito dalla legge federale;

h) approva la dottrina militare della Federazione Russa;

i) costituisce l'Amministrazione del Presidente della Federazione Russa;

1) nomina ed esonera i rappresentanti plenipotenziari del Presidente della Federazione Russa;

m) nomina e revoca l'alto comando delle Forze Armate della Federazione Russa;

n) nomina e revoca, sentiti i rispettivi comitati o commissioni delle camere dell'Assemblea Federale, i rappresentanti diplomatici della Federazione Russa nei paesi stranieri e nelle organizzazioni internazionali.


Articolo 84

Il Presidente della Federazione Russa:

a) indice le elezioni della Duma di Stato, in conformità della Costituzione della Federazione Russa e della legge federale;

b) scioglie la Duma di Stato nei casi e secondo le modalità previste dalla Costituzione della Federazione Russa;

c) indice referendum secondo le modalità stabilite dalla legge costituzionale federale;

d) presenta progetti di legge alla Duma di Stato;

e) firma e promulga le leggi federali;

f) rivolge annualmente all'Assemblea Federale messaggi sullo stato del paese, sugli indirizzi fondamentali della politica interna ed estera dello stato.


Articolo 85

1. Il Presidente della Federazione Russa può utilizzare procedure di conciliazione per dirimere controversie tra organi del potere statale della Federazione Russa e organi del potere statale dei soggetti della Federazione Russa e anche tra gli organi del potere statale dei soggetti della Federazione Russa. In caso di mancato raggiungimento di una soluzione concordata può demandare la soluzione della controversia all'esame del tribunale competente.

2. Il Presidente della Federazione Russa ha il diritto di sospendere l'efficacia degli atti degli organi del potere esecutivo dei soggetti della Federazione Russa in caso di contrasto di questi atti con la Costituzione della Federazione Russa e con le leggi federali, con gli obblighi internazionali della Federazione Russa o in caso di violazione dei diritti e delle libertà della persona e del cittadino, prima che il tribunale competente abbia preso una decisione in merito.


Articolo 86

Il Presidente della Federazione Russa:

a) esercita la direzione della politica estera della Federazione Russa;

b) conduce le trattative e sottoscrive i trattati internazionali della Federazione Russa;

c) firma i documenti di ratifica;

d) accoglie le lettere credenziali e di richiamo dei rappresentanti diplomatici accreditati presso di lui.


Articolo 87

1. Il Presidente della Federazione è il Comandante Supremo delle Forze Armate della Federazione Russa.

2. In caso di aggressione contro la Federazione Russa o di immediato pericolo di aggressione il Presidente della Federazione Russa dichiara lo stato di guerra nel territorio della Federazione Russa o in sue singole zone dandone pronta comunicazione al Consiglio della Federazione e alla Duma di Stato.

3. Il regime di stato di guerra viene stabilito dalla legge costituzionale federale.


Articolo 88

Nelle circostanze e con le modalità previste dalla legge costituzionale federale, il Presidente della Federazione Russa dichiara lo stato di emergenza nel territorio della Federazione Russa o in sue singole zone dandone pronta comunicazione al Consiglio della Federazione e alla Duma di Stato.


Articolo 89

Il Presidente della Federazione Russa:

a) decide le questioni concernenti la cittadinanza della Federazione Russa e la concessione di asilo politico;

b) attribuisce le onorificenze statali della Federazione Russa, conferisce i titoli onorifici della Federazione Russa, istituisce le alte cariche militari o speciali;

c) concede la grazia.


Articolo 90

1. Il Presidente della Federazione Russa emana decreti e disposizioni.

2. I decreti e le disposizioni del Presidente della Federazione Russa sono vincolanti in tutto il territorio della Federazione Russa.

3. I decreti e le disposizioni del Presidente della Federazione Russa non devono essere in contrasto con la Costituzione della Federazione Russa e con le leggi federali.


Articolo 91

Il Presidente della Federazione Russa gode dell'immunità.


Articolo 92

1. Il Presidente della Federazione Russa assume il mandato nel momento in cui presta giuramento e cessa di esercitarlo alla scadenza del termine del suo mandato, a partire dal momento in cui presta giuramento il nuovo Presidente della Federazione Russa.

2. Il Presidente della Federazione Russa cessa l'esercizio del suo mandato prima del termine stabilito in caso di dimissioni, di impedimento permanente, per motivi di salute a esercitare i poteri che gli appartengono oppure in caso di destituzione dalla carica. In tal caso le elezioni del Presidente della Federazione Russa devono aver luogo entro tre mesi dal momento della cessazione anticipata dell'esercizio del mandato.

3. In tutti i casi in cui il Presidente della Federazione Russa non sia in grado di adempiere alle proprie funzioni, le esercita provvisoriamente il Presidente del Governo della Federazione Russa. Chi fa le veci del Presidente della Federazione Russa non ha il diritto di sciogliere la Duma di Stato, di indire referendum e nemmeno di presentare proposte di emendamenti e di revisione dei principi della Costituzione della Federazione Russa.


Articolo 93

1. Il Presidente della Federazione Russa può essere destituito dalla dica dal Consiglio della Federazione solo nel caso in cui la Duma di Stato lo accusi di alto tradimento o di avere commesso un altro reato grave confermato dal parere della Corte Suprema della Federazione Russa, che riscontri negli atti del Presidente della Federazione Russa la presenza di indizi di reato, e dal parere della Corte Costituzionale della Federazione Russa sull'osservanza della procedura stabilita per la messa in stato d'accusa.

2. La decisione della Duma di Stato sulla messa in stato di accusa e la decisione del Consiglio della Federazione di destituire il Presidente devono essere approvate dai due terzi dei voti dei componenti di ciascuna Camera su iniziativa di almeno un terzo dei deputati della Duma di Stato, sentito il parere di una commissione speciale istituita dalla Duma di Stato.

3. La decisione del Consiglio della Federazione di destituire il Presidente della Federazione Russa deve essere approvata entro il termine di tre mesi dalla messa in stato di accusa del Presidente da parte della Duma di Stato. Se entro questo termine la decisione del Consiglio della Federazione non è approvata, l'accusa contro il Presidente si considera respinta.

Capitolo 5 L'Assemblea Federale

Articolo 94

L'Assemblea Federale — parlamento della Federazione Russa — l'organo rappresentativo e legislativo della Federazione Russa.


Articolo 95

1. L'Assemblea Federale si compone di due camere: il Consiglio della Federazione e la Duma di Stato.

2. Fanno parte del Consiglio della Federazione due rappresentanti per ciascun soggetto della Federazione Russa: uno per ciascuno degli organi rappresentativo ed esecutivo del potere statale.

3. La Duma di Stato è composta da 450 deputati.


Articolo 96

1. La Duma di Stato è eletta per quattro anni.

2. Le procedure per la formazione del Consiglio della Federazione e per l'elezione dei deputati della Duma di Stato sono stabilite dalle leggi federali.


Articolo 97

1. E' eleggibile a deputato della Duma di Stato ogni cittadino della Federazione Russa che ha compiuto i ventuno anni di età e ha il diritto di partecipare alle elezioni.

2. La stessa persona non può essere contemporaneamente membro del Consiglio della Federazione e deputato della Duma di Stato. Il deputato della Duma di Stato non può essere deputato di altri organi rappresentativi del potere statale e deputato degli organi di autogoverno locale.

3. I deputati della Duma di Stato adempiono le loro funzioni come attività professionale permanente. I deputati della Duma di Stato non possono essere dipendenti statali, occuparsi di un'altra attività retribuita, tranne quella di insegnante, quella scientifica o altra attività creativa.


Articolo 98

1. I membri del Consiglio della Federazione e i deputati della Duma di Stato godono della immunità per tutta la durata del loro mandato. Essi non possono essere fermati, arrestati, sottoposti a ispezione, salvo i casi di arresto in flagranza di reato, né sottoposti a perquisizione personale, salvo i casi in cui ciò sia previsto dalla legge federale per garantire la sicurezza altrui.

2. La privazione dell'immunità viene decisa dalla rispettiva camera su proposta del Procuratore generale della Federazione Russa.


Articolo 99

1. L'Assemblea Federale è un organo permanente.

2. La Duma di Stato si riunisce in prima seduta il trentesimo giorno dalle elezioni. Il Presidente della Federazione Russa può convocare la Duma di Stato prima di questo termine.

3. La prima seduta della Duma di Stato è aperta dal deputato più anziano.

4. Dal momento di inizio dei lavori della nuova legislatura della Duma i poteri della precedente Duma di Stato cessano.


Articolo 100

1. Il Consiglio della Federazione e la Duma di Stato si riuniscono separatamente.

2. Le sedute del Consiglio della Federazione e della Duma di Stato sono pubbliche. Nei casi previsti dal regolamento di ciascuna camera questa ha il diritto di adunarsi in seduta segreta.

3. Le camere possono riunirsi in seduta comune per ascoltare messaggi del Presidente della Federazione Russa, messaggi della Corte Costituzionale della Federazione Russa, interventi di esponenti di governo di stati esteri.


Articolo 101

1. Il Consiglio della Federazione elegge fra i suoi membri il Presidente del Consiglio della Federazione e i suoi sostituti. La Duma di Stato elegge fra i suoi membri il Presidente della Duma di Stato e i suoi sostituti.

2. Il Presidente del Consiglio della Federazione e i suoi sostituti, il Presidente della Duma di Stato e i suoi sostituti presiedono le sedute e gestiscono il regolamento interno della camera.

3. Il Consiglio della Federazione e la Duma di Stato formano comitati e commissioni, convocano sedute nelle materie di propria competenza.

4. Ogni camera approva il suo regolamento e decide sull'ordinamento interno della propria attività.

5. Per esercitare il controllo della gestione del bilancio federale, il Consiglio della Federazione e la Duma di Stato istituiscono la Camera dei conti, la composizione e i modi di attività della quale sono stabiliti da una legge federale.


Articolo 102

1. Sono di competenza del Consiglio della Federazione:

a) la ratifica delle variazioni di confine tra i soggetti della Federazione Russa;

b) la ratifica del decreto del Presidente della Federazione Russa sulla dichiarazione dello stato di guerra;

c) la ratifica del decreto del Presidente della Federazione Russa sulla dichiarazione dello ~ stato di emergenza;

d) la decisione in merito ansa possibilità di impiegare le Forze Armate della Federazione Russa al di fuori dei confini del territorio della Federazione Russa;

e) indire le elezioni del Presidente della Federazione Russa;

f) la destituzione del Presidente della Federazione Russa;

g) la nomina dei giudici della Corte Costituzionale della Federazione Russa, della Corte Suprema della Federazione Russa, dell'Alta Corte Arbitrale della Federazione Russa;

h) la nomina e il sollevamento dall'incarico del Procuratore generale della Federazione Russa;

i) la nomina e la dispensa dal servizio del vicepresidente della Camera dei conti e di metà dei suoi uditori.

2. Il Consiglio della Federazione delibera sulle materie attribuite alla sua competenza dalla Costituzione della Federazione Russa.

3. Le deliberazioni del Consiglio della Federazione vengono prese a maggioranza di voti del numero complessivo dei membri del Consiglio stesso, sempre che non sia prevista dalla Costituzione della Federazione Russa una modalità diversa.


Articolo 103

1. Sono di competenza della Duma di Stato:

a) esprimere il consenso in merito alla nomina del Presidente del Governo della Federazione Russa da parte del Presidente della Federazione Russa;

b) decidere in merito alla questione della fiducia al Governo della Federazione Russa;

c) nominare e sollevare dall'incarico il Presidente della Banca centrale della Federazione Russa;

d) nominare e sollevare dall'incarico il Presidente della Camera dei conti e della metà dei suoi uditori;

e) nominare e sollevare dall'incarico il Delegato per i diritti della persona, che agisce in conformità della legge costituzionale federale;

f) concedere l'amnistia;

g) mettere in stato d'accusa il Presidente della Federazione Russa ai fini della sua destituzione.

2. La Duma di Stato delibera nelle materie attribuite alla sua competenza dalla Costituzione della Federazione Russa.

3. Le deliberazioni della Duma di Stato vengono approvate a maggioranza di voti del numero complessivo dei suoi deputati, sempre che non sia prevista dalla Costituzione della Federazione Russa una diversa modalità.


Articolo 104

1. Il diritto di iniziativa legislativa appartiene al Presidente della Federazione Russa, al Consiglio della Federazione, ai membri del Consiglio della Federazione, ai deputati della Duma di Stato, al Governo della Federazione Russa, agli organi legislativi (rappresentativi) dei soggetti della Federazione Russa. Il diritto di iniziativa legislativa appartiene altresì alla Corte Costituzionale della Federazione Russa, alla Corte Suprema della Federazione Russa e all'Alta Corte Arbitrale della Federazione Russa per le questioni di loro competenza.

2. I progetti di legge vengono presentati alla Duma di Stato.

3. I progetti di legge per l'introduzione o (abrogazione dei tributi, l'esonero dal pagamento degli stessi, l'emissione di prestiti statali, la modifica degli impegni finanziari dello stato, gli altri progetti di legge, che prevedono spese coperte dal bilancio federale, possono essere presentate solo previo parere del Governo della Federazione Russa.


Articolo 105

1. Le leggi federali vengono approvate dalla Duma di Stato.

2. Per l'approvazione delle leggi federali è prescritta la maggioranza dei voti del numero complessivo dei deputati della Duma di Stato, se non è previsto diversamente dalla Costituzione della Federazione Russa.

3. Le leggi federali approvate dalla Duma di Stato vengono sottoposte entro cinque giorni all'esame del Consiglio della Federazione.

4. Una legge federale si considera approvata dal Consiglio della Federazione se in suo favore ha votato più della metà del numero complessivo dei membri di questa camera, oppure se entro quattordici giorni essa non è stata presa in esame dal Consiglio della Federazione. Nel caso che la legge federale venga respinta dal Consiglio della Federazione, le camere possono creare una commissione d'intesa al fine di superare le divergenze insorte, dopo di che la legge federale viene sottoposta a un secondo esame da parte della Duma di Stato. 5. In caso di disaccordo della Duma di Stato con la decisione del Consiglio della Federazione, la legge federale si considera approvata se durante la seconda votazione ha votato in suo favore non meno dei due terzi del numero complessivo dei deputati della Duma di Stato.


Articolo 106

Le leggi federali approvate dalla Duma di Stato vengono sottoposte a un esame obbligatorio nel Consiglio della Federazione per questioni concernenti:

a) il bilancio federale;

b) le imposte e tasse federali;

c) la regolamentazione finanziaria, valutaria, creditizia, doganale, l'emissione monetaria;

d) la ratifica e la denuncia dei trattati internazionali della Federazione Russa;

e) lo stato giuridico e la difesa della frontiera statale della Federazione Russa;

f) la guerra e la pace.


Articolo 107

1. Una legge federale approvata viene sottoposta entro cinque giorni al Presidente della Federazione Russa per la firma e la promulgazione.

2. Il Presidente della Federazione Russa entro quattordici giorni firma la legge federale e la promulga.

3. Se il Presidente della Federazione Russa entro quattordici giorni dal momento della ricezione della legge federale la respinge, la Duma di Stato e il Consiglio della Federazione secondo la procedura stabilita dalla Costituzione della Federazione Russa prendono in esame la legge in questione. Se dopo il secondo esame la legge federale avrà ottenuto il consenso sulla redazione in precedenza approvata dalla maggioranza di almeno due terzi dei voti del numero complessivo dei membri del Consiglio della Federazione e dei deputati della Duma di Stato, essa verrà sottoposta entro sette giorni alla firma del Presidente della Federazione Russa e alla promulgazione.


Articolo 108

1. Le leggi costituzionali federali vengono approvate sulle materie previste dalla Costituzione della Federazione Russa.

2. Una legge costituzionale federale si considera approvata se essa ha ottenuto il consenso della maggioranza di almeno tre quarti dei voti del numero complessivo dei membri del Consiglio della federazione e di almeno due terzi dei voti del numero complessivo dei deputati della Duma di Stato. La legge costituzionale federale approvata viene sottoposta entro quattordici giorni alla firma del Presidente della Federazione Russa e alla promulgazione.


Articolo 109

1. La Duma di Stato può essere sciolta dal Presidente della Federazione Russa nei casi previsti dagli articoli 111 e 117 della Costituzione della Federazione Russa.

2. In caso di scioglimento della Duma di Stato il Presidente della Federazione Russa fissa la data sulle elezioni in modo che la nuova Duma di Stato possa riunirsi entro quattro mesi dal momento dello scioglimento.

3. La Duma di Stato non può essere sciolta nel corso dell'anno successivo alla sua elezione per i motivi previsti all'articolo 117 della Costituzione della Federazione Russa.

4. La Duma di Stato non può essere sciolta dal momento in cui ha messo in stato d'accusa il Presidente della Federazione Russa sinché una decisione in merito non sia presa dal Consiglio della Federazione.

5. La Duma di Stato non può essere sciolta nel periodo in cui vige sull'intero territorio della Federazione Russa lo stato di guerra o lo stato di emergenza come pure entro i sei mesi che precedono la scadenza del mandato del Presidente della Federazione Russa.

Capitolo 6 Il Governo della Federazione Russa

Articolo 110

1. Il potere esecutivo della Federazione Russa è esercitato dal Governo della Federazione Russa.

2. Il Governo della Federazione Russa è composto dal Presidente del Governo della Federazione Russa, dai Vicepresidenti del Governo della Federazione Russa e dai ministri federali.


Articolo 111

1. Il Presidente del Governo della Federazione Russa è nominato dal Presidente della Federazione Russa col consenso della Duma di Stato.

2. La proposta di candidatura a Presidente del Governo della Federazione Russa viene presentata entro due settimane a decorrere dall'entrata in carica del neoeletto Presidente della Federazione Russa o dalle dimissioni del Governo della Federazione Russa ovvero entro una settimana dal giorno in cui la Duma di Stato ne ha respinto la candidatura. 3. La Duma di Stato esamina la candidatura del Presidente del Governo della Federazione Russa, proposta dal Presidente della Federazione Russa,entro una settimana a partire dal giorno di presentazione della proposta di candidatura. 4. Respinta per tre volte la candidatura a Presidente del Governo della Federazione Russa da parte della Duma di Stato, il Presidente della Federazione Russa nomina il Presidente del Governo della Federazione Russa, scioglie la Duma di Stato e indice nuove elezioni.


Articolo 112

1. Entro il termine di una settimana a decorrere a dalla nomina, il Presidente del Governo della Federazione Russa sottopone al Presidente della Federazione Russa proposte attinenti alla struttura degli organi federali del potere esecutivo. 2. Il Presidente del Governo della Federazione Russa propone al Presidente della Federazione Russa le candidature alle cariche di vicepresidenti del Governo della Federazione Russa e dei ministri federali.


Articolo 113

Il Presidente del Governo della Federazione Russa, in conformità della Costituzione della Federazione Russa, delle leggi federali e dei decreti del Presidente della Federazione Russa, stabilisce gli indirizzi fondamentali dell'attività del Governo della Federazione Russa e ne organizza il lavoro.


Articolo 114

1. Il Governo della Federazione Russa:

a) elabora e sottopone alla Duma di Stato il bilancio federale e ne garantisce l'attuazione; sottopone alla Duma di Stato relazioni sulla realizzazione del bilancio federale;

b) assicura l'attuazione, nella Federazione Russa, di una politica finanziaria, creditizia e monetaria unitaria;

c) assicura l'attuazione, nella Federazione Russa, di una politica statale unitaria nel campo della cultura, della scienza, dell'istruzione, della sanità pubblica, della previdenza sociale, dell'ecologia;d) attua la gestione della proprietà federale;

d) attua la gestione della proprietà federale;

e) prende provvedimenti per garantire la difesa del Paese, la sicurezza dello Stato, per realizzare la politica estera della Federazione Russa;

f) prende provvedimenti per garantire la legalità, i diritti e le libertà dei cittadini, per tutelare la proprietà e l'ordine pubblico, per combattere la criminalità;

g) esercita altri poteri conferitigli dalla Costituzione della Federazione Russa, dalle leggi federali, dai decreti del Presidente della Federazione Russa.

2. Le modalità dell'attività del Governo della Federazione Russa sono stabilite dalla legge costituzionale federale.


Articolo 115

1. Sulla base e in attuazione della Costituzione della Federazione Russa, delle leggi federali, dei decreti normativi del Presidente della Federazione Russa, il Governo della Federazione Russa emana deliberazioni e disposizioni, ne assicura applicazione.

2. Le deliberazioni e le disposizioni del Governo della Federazione Russa sono vincolanti nella Federazione Russa.

3. Le deliberazioni e le disposizioni del Governo della Federazione Russa possono essere annullate dal Presidente della Federazione Russa qualora siano in contrasto con la Costituzione della Federazione Russa, con le leggi federali e i decreti del Presidente della Federazione Russa.


Articolo 116

Il Governo della Federazione Russa rimette il suo mandato nelle mani del neoeletto Presidente della Federazione Russa.


Articolo 117

1. Il Governo della Federazione Russa può dare le dimissioni, che vengono accettate o respinte dal Presidente della Federazione Russa.

2. Il Presidente della Federazione Russa può decidere la destituzione del Governo della Federazione Russa.

3. La Duma di Stato può esprimere la sfiducia nei confronti del Governo della Federazione Russa. Per l'approvazione della deliberazione di sfiducia al Governo della Federazione Russa è prescritta la maggioranza dei voti del numero complessivo dei deputati della Duma di Stato. In caso di sfiducia al Governo della Federazione Russa da parte della Duma di Stato, il Presidente della Federazione Russa ha il diritto di dimettere il Governo della Federazione Russa oppure di non accettare la decisione della Duma di Stato. Qualora la Duma di Stato, entro tre mesi, esprima per la seconda volta la sfiducia al Governo della Federazione Russa, il Presidente della Federazione Russa dimette il Governo o scioglie la Duma di Stato.

4. Il Presidente del Governo della Federazione Russa può porre alla Duma di Stato la questione di fiducia al Governo della Federazione Russa. Se la Duma di Stato revoca la fiducia, il Presidente decreta entro sette giorni le dimissioni del Governo della Federazione Russa o lo scioglimento della Duma di Stato e indice nuove elezioni.

5. In caso di dimissioni o di remissione del mandato, il Governo della Federazione Russa prosegue l'attività su incarico del Presidente della Federazione Russa fino alla formazione di un nuovo Governo della Federazione Russa.

Capitolo 7 Il Potere Giudiziario

Articolo 118

1. La giustizia nella Federazione Russa è amministrata soltanto dal tribunale.

2. Il potere giudiziario si esercita tramite le procedure costituzionale, civile, amministrativa e penale.

3. Il sistema giudiziario della Federazione Russa è regolato dalla Costituzione della Federazione Russa e dalla legge costituzionale federale. Non è ammessa l'istituzione di tribunali straordinari.


Articolo 119

Possono essere giudici i cittadini della Federazione Russa che abbiano compiuto venticinque anni di età, siano laureati in giurisprudenza e abbiano esercitato una professione giuridica per un periodo non inferiore a cinque anni. La legge federale può stabilire requisiti supplementari per i giudici dei tribunali della Federazione Russa.


Articolo 120

1. I giudici, sono indipendenti e sono soggetti soltanto alla Costituzione della Federazione Russa e alla legge federale.

2. Constatata in via giudiziaria la non conformità alla legge di un atto di un organo statale o di altro organo, il tribunale decide in conformità alla legge.


Articolo 121

1. I giudici sono inamovibili.

2. I poteri del giudice possono essere sospesi o interrotti non altrimenti che con la procedura e per i motivi stabiliti dalla legge federale.


Articolo 122

1. I giudici sono inviolabili. 2. Un giudice non può essere penalmente perseguito altrimenti che con la procedura stabilita dalla legge federale.


Articolo 123

1. Il dibattimento è in tutti i tribunali pubblico. L'udienza a porte chiuse è ammessa nei casi previsti dalla legge federale.

2. Il dibattimento in contumacia delle cause penali nei tribunali non è consentito se non nei casi previsti dalla legge federale.

3. Il procedimento giudiziario si svolge sulla base del contraddittorio e della parità di diritti delle parti.

4. Nei casi previsti dalla legge federale il procedimento giudiziario si svolge con la partecipazione dei giurati.


Articolo 124

Il finanziamento dei tribunali è effettuato soltanto dal bilancio federale e deve garantire la possibilità di un pieno e indipendente esercizio della giustizia in conformità della legge federale.


Articolo 125

1. La Corte Costituzionale della Federazione Russa è composta di 19 giudici.

2. La Corte Costituzionale della Federazione Russa su richiesta del Presidente della Federazione Russa, del Consiglio della Federazione, della Duma di Stato, di un quinto dei membri del Consiglio della Federazione o dei deputati della Duma di Stato, del Governo della Federazione Russa, della Corte Suprema della Federazione Russa e dell'Alta Corte Arbitrale della Federazione Russa, degli organi del potere legislativo ed esecutivo dei soggetti della Federazione Russa, giudica in materia di legittimità costituzionale:

a) delle leggi federali, degli atti normativi del Presidente della Federazione Russa, del Consiglio della Federazione, della Duma di Stato, del Governo della Federazione Russa;

b) delle Costituzioni delle Repubbliche, degli statuti e altresì delle leggi e degli atti normativi dei soggetti della Federazione Russa emanati sulle questioni di competenza degli organi del potere statale della Federazione Russa e di competenza concorrente degli organi del potere statale della Federazione Russa e degli organi del potere statale dei soggetti della Federazione Russa;

c) degli accordi tra gli organi del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale dei soggetti della Federazione Russa, degli accordi tra gli organi del potere statale dei vari soggetti della Federazione Russa;

d) dei trattati internazionali della Federazione Russa non entrati in vigore.

3. La Corte Costituzionale della Federazione Russa giudica sui conflitti di competenza:

a) tra gli organi federali del potere statale;

b) tra gli organi del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale dei soggetti della Federazione Russa;

c) tra gli organi statali superiori dei soggetti della Federazione Russa.

4. La Corte Costituzionale della Federazione Russa nei casi di ricorso avverso violazioni di diritti e libertà costituzionali dei cittadini e su richiesta dei tribunali verifica la legittimità costituzionale della legge applicata o soggetta ad applicazione in un caso concreto secondo le modalità stabilite dalla legge federale.

5. La Corte Costituzionale della Federazione Russa su richiesta del Presidente della Federazione Russa, del Consiglio della Federazione, della Duma di Stato, del Governo della Federazione Russa, degli organi del potere legislativo dei soggetti della Federazione Russa interpreta la Costituzione della Federazione Russa.

6. Gli atti, o loro singole disposizioni, dichiarati incostituzionali perdono di validità; i trattati internazionali della Federazione Russa, non conformi alla Costituzione della Federazione Russa, non hanno validità e non vengono applicati.

7. La Corte Costituzionale della Federazione Russa su richiesta del Consiglio della Federazione emette il suo parere sull'osservanza delle modalità stabilite per la messa in stato d'accusa del Presidente della Federazione Russa per alto tradimento o altro reato grave.


Articolo 126

La Corte Suprema della Federazione Russa è il più alto organo che giudica in materia civile, penale, amministrativa e nelle altre materie di competenza dei tribunali di giurisdizione ordinaria, esercita il controllo giudiziario nelle forme processuali contemplate dalla legge federale per la loro attività e fornisce chiarimenti sulle questioni di pratica giudiziaria.


Articolo 127

L'Alta Corte Arbitrale della Federazione Russa è l'organo giudiziario superiore per la risoluzione di controversie economiche e di altre controversie esaminate dai tribunali arbitrali, esercita il controllo giudiziario nelle forme processuali contemplate dalla legge federale per la loro attività e fornisce chiarimenti sulle questioni di pratica giudiziaria.


Articolo 128

1. I giudici della Corte Costituzionale della Federazione Russa, della Corte Suprema della Federazione Russa, dell'Alta Corte Arbitrale della Federazione Russa vengono nominati dal Consiglio della Federazione su proposta del Presidente della Federazione Russa.

2. I giudici degli altri tribunali federali vengono nominati dal Presidente della Federazione Russa secondo le modalità stabilite dalla legge federale.

3. I poteri, le modalità concernenti la formazione e l'attività della Corte costituzionale della Federazione Russa, della Corte Suprema della Federazione Russa, dell'Alta Corte Arbitrale della Federazione Russa e degli altri tribunali federali vengono stabiliti dalla legge costituzionale federale.


Articolo 129

1. La Procura della Federazione Russa costituisce un sistema centralizzato unitario con procuratori di grado inferiore subordinati a quelli di grado superiore e al Procuratore generale della Federazione Russa.

2. Il Procuratore generale della Federazione Russa viene nominato alla sua carica e ne viene dispensato dal Consiglio della Federazione su proposta del Presidente della Federazione Russa.

3. I procuratori dei soggetti della Federazione Russa vengono nominati dal Procuratore generale della Federazione Russa di comune accordo con i soggetti di essa.

4. Gli altri procuratori vengono nominati dal Procuratore generale della Federazione Russa.

5. I poteri, l'organizzazione e l'ordine di attività della Procura della Federazione Russa sono determinati dalla legge federale.

Capitolo 8 L'autogoverno locale

Articolo 130

1. L'autogoverno locale nella Federazione Russa attribuisce alla popolazione la decisione autonoma delle questioni di rilevanza locale, il possesso, l'uso e la disposizione della proprietà municipale.

2. L'autogoverno locale viene esercitato dai cittadini attraverso referendum, elezioni, altre forme di dichiarazione espressa di volontà, attraverso organi elettivi e altri organi di autogoverno locale.


Articolo 131

1. L'autogoverno locale si esercita nei centri urbani, in quelli rurali e in altri territori tenendo in considerazione le caratteristiche storiche e le differenti tradizioni locali. La struttura degli organi dell'autogoverno locale viene decisa autonomamente dalla popolazione.

2. La modifica dei confini dei territori nei quali viene esercitato l'autogoverno locale è ammessa tenendo in considerazione l'opinione della popolazione dei rispettivi territori.


Articolo 132

1. Gli organi dell'autogoverno locale amministrano autonomamente la proprietà municipale, forma no, approvano e attuano il bilancio locale, stabiliscono le tasse e i tributi locali, provvedono alla difesa dell'ordine pubblico e decidono anche altre questioni di rilevanza locale.

2. Agli organi dell'autogoverno locale la legge può conferire singoli poteri statali, assegnando i mezzi finanziari e materiali indispensabili per la loro attuazione. L'esercizio dei poteri conferiti è soggetto al controllo dello Stato.


Articolo 133

Nella Federazione Russa l'autogoverno è garantito dal diritto alla difesa giudiziaria e all'indennizzo delle spese supplementari, derivanti dalle decisioni degli organi del potere statale, ed è garantito altresì dal divieto di limitare diritti dell'autogoverno locale stabiliti dalla Costituzione della Federazione Russa e dalle leggi federali.

Capitolo 9 Emendamenti costituzionali e revisione della Costituzione

Articolo 134

Le proposte di emendamenti e di revisione dei principi della Costituzione della Federazione Russa possono essere presentati dal Presidente della Federazione Russa, dal Consiglio della Federazione, dalla Duma di Stato, dal Governo della Federazione Russa, dagli organi legislativi (rappresentativi) dei soggetti della Federazione Russa, e anche da un gruppo di almeno un quinto dei membri del Consiglio della Federazione o dei deputati della Duma di Stato.


Articolo 135

1. I principi di cui ai capitoli 1, 2 e 9 della Costituzione della Federazione Russa non possono essere sottoposti a revisione da parte dell'Assemblea federale.

2. Se una proposta di revisione dei principi di cui ai capitoli 1, 2 e 9 della Costituzione della Federazione Russa viene sostenuta da tre quinti dei voti del numero complessivo dei membri del Consiglio della Federazione e dei deputati della Duma di Stato, in tal caso in conformità della legge costituzionale federale si procede alla convocazione dell'Assemblea Costituzionale.

3. L'Assemblea Costituzionale ratifica la Costituzione della Federazione Russa oppure elabora un progetto di una nuova Costituzione della Federazione Russa, il quale dovrà essere approvato dall'Assemblea Costituzionale stessa con una maggioranza dei due terzi dei voti del numero complessivo dei suoi membri oppure viene sottoposta a votazione popolare. In seguito a questa votazione popolare la Costituzione della Federazione Russa si considera approvata se a suo favore si è pronunciata più della metà dei votanti, a condizione che vi abbia preso parte più della metà degli aventi diritto.


Articolo 136

Gli emendamenti ai capitoli 3-8 della Costituzione della Federazione Russa vengono approvati secondo le modalità previste per l'approvazione della legge costituzionale federale ed entrano in vigore dopo la loro approvazione da parte degli organi del potere legislativo di almeno due terzi dei soggetti della Federazione Russa.


Articolo 137

1. Le modifiche all'articolo 65 della Costituzione della Federazione Russa, che stabilisce la composizione della Federazione Russa, vengono introdotte in virtù di una legge costituzionale federale concernente l'ammissione alla Federazione Russa e la formazione, nella sua compagine, di un nuovo soggetto della stessa, la modifica dello status giuridico costituzionale di soggetto della Federazione Russa.

2. In caso di modifica della denominazione di repubblica, territorio, regione, città di rilevanza federale, regione autonoma, circondario autonomo, la nuova denominazione del soggetto della Federazione Russa sarà inserita nell'articolo 65 della Costituzione della Federazione Russa.

Parte seconda Disposizioni transitorie e finali

1. La Costituzione della Federazione Russa entra in vigore dal giorno della sua pubblicazione ufficiale in base ai risultati della votazione popolare. Il giorno della votazione popolare del 12 dicembre 1993 è considerato data della approvazione della Costituzione della Federazione Russa. Contestualmente decade la validità della Costituzione (Legge Fondamentale) della Federazione Russa – della Russia – approvata il 12 aprile 1978 con le successive modifiche e aggiunte. Qualora le norme della Costituzione della Federazione Russa non siano conformi alle norme del Patto federale – dell'Accordo sulla delimitazione delle materie di competenza e dei poteri tra gli organi federali del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale delle repubbliche sovrane facenti parte della Federazione Russa, dell'Accordo sulla delimitazione delle materie di competenza e dei poteri tra gli organi federali del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale dei territori, delle regioni, delle città di Mosca e San Pietroburgo della Federazione Russa, dell'Accordo sulla delimitazione delle materie di competenza e dei poteri tra gli organi federali del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale della regione autonoma, dei circondari autonomi facenti parte della Federazione Russa, come pure delle altre convenzioni tra gli organi federali del potere statale della Federazione Russa e gli organi del potere statale dei soggetti della Federazione Russa, delle convenzioni tra gli organi del potere statale dei soggetti della Federazione Russa – prevalgono le disposizioni della Costituzione della Federazione Russa.

2. Le leggi e gli altri atti giuridici vigenti nel territorio della Federazione Russa prima dell'entrata in vigore della presente Costituzione si applicano in quella parte che non sia in contrasto con la Costituzione della Federazione Russa.

3. Il Presidente della Federazione Russa, eletto in conformità della Costituzione (Legge Fondamentale) della Federazione Russa – della Russia – dal giorno dell'entrata in vigore della presente Costituzione esercita i poteri che da essa gli sono conferiti fino allo scadere del termine per il quale è stato eletto.

4. Il Consiglio dei Ministri, Governo della Federazione Russa, dal giorno dell'entrata in vigore della presente Costituzione acquista i diritti, i doveri e le responsabilità di Governo della Federazione Russa stabiliti dalla Costituzione della stessa e prende quindi il nome di Governo della Federazione Russa.

5. I tribunali nella Federazione Russa amministrano la giustizia in conformità dei poteri loro conferiti dalla presente Costituzione. Dopo l'entrata in vigore della Costituzione, i giudici di tutti i tribunali della Federazione Russa conservano i loro poteri fino allo scadere del termine per il quale sono stati eletti. I posti vacanti vengono coperti nei modi stabiliti dalla presente Costituzione.

6. Sino a quando non entri in vigore la legge federale che stabilisca la procedura di discussione dei casi da parte del tribunale con la partecipazione di giurati, si conserva la procedura precedente nella discussione giudiziaria dei casi rispettivi. Sino a quando la legislazione processuale penale della Federazione Russa non sarà resa conforme alle disposizioni della presente Costituzione, si conservano le modalità precedenti in materia di arresto, detenzione in custodia e reclusione delle persone sospette di avere commesso un reato.

7. Il Consiglio della Federazione di prima legislatura e la Duma di Stato di prima legislatura vengono eletti per due anni.

8. Il Consiglio della Federazione si riunisce in prima seduta il trentesimo giorno dalla sua elezione. Il Presidente della Federazione Russa apre la prima seduta del Consiglio della Federazione.

9. Un deputato della Duma di Stato di prima legislatura può essere contemporaneamente membro del Governo della Federazione Russa. Ai deputati della Duma di Stato e membri del Governo della Federazione Russa, non si applicano le disposizioni della presente Costituzione sulla immunità dei deputati nella parte riguardante la responsabilità per atti (od omissioni) compiuti nell'esercizio dei propri doveri d'ufficio. I deputati del Consiglio della federazione di prima legislatura esercitano i loro poteri su base non permanente.

Collabora a Wikipedia Wikipedia ha una voce di approfondimento su Costituzione della Federazione Russa

Collabora a Commons Commons contiene file multimediali su Costituzione della Federazione Russa