Disjecta/XVIII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XVIII

../XVII ../XIX - Retrospettive IncludiIntestazione 12 ottobre 2016 100% Poesie

XVII XIX - Retrospettive

[p. 43 modifica]


XVIII.

Vorrei essere un petalo di rosa,
E sull’ali del turbine volare;
Sfiorar di un bacio la bocca vezzosa
E venirti la guancia a carezzare.
— Vorrei essere un petalo di rosa.

     Vorrei essere un fiore d’elïanto,
E a te d’intorno sempre m’aggirare;
Di tua bellezza bevere l’incanto,
L’alma del tuo profumo innebbriare.
— Vorrei essere un fiore d’elïanto.

     Vorrei esser la foglia di un cipresso,
E in groppa al vento il mondo viaggiare,
E te fuggire e gli uomini e me stesso,
Nuova terra cercando e nuovo mare.
— Vorrei esser la foglia di un cipresso.

[p. 44 modifica]

          Vorrei essere un zeffiro che piange
E il mio tristo destino lamentare,
Dirti, fanciulla, che la vita m’ange.
Che vorrei nella fossa riposare.
— Vorrei essere un zeffiro che piange.




Tarchetti - Disjecta, 1879 080.png