E' ritratto de l'utore

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
romanesco

Filippo Chiappini 1876 E sonetti letteratura E' ritratto de l'utore . Intestazione 20 settembre 2011 75% letteratura

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


- Di': cconoschi chi ha scritto s'operetta?
- Si lo conosco!?: È un omo topacchiolo 2,
Grasso, bborzo, color verde scetrolo;
4Pare, a vvedello, er caporal Trippetta 3.

Cià 'n nasone tajjato co' l'accetta
Che ppò sservì da remo a 'n barcarolo
Si ppia er tabbacco, co' cquer cimarolo 4
8Je sce ne vò 'ggni presa 'na bbuetta 5.

A ddiscurecce 6 poi è 'n divertimento;
Nun zà ddì antro ch' è vvienuto a cquesto
11Monnaccio infame, pe' ssu gran tormento,

Che sta 'ggni sempre male e cche, de rresto,
Quanno che ccreperà sarà ccontento.
14- Quanno è accusì, Ddio lo conzoli presto.

12 aprile 1876

Note

  1. Utore=autore.
  2. Topacchiolo = da topo; per uomo basso.
  3. Trippetta = detto per alludere ad una persona panciuta.
  4. Cimarolo = termine proprio dei carciofi per denotare la bellezza della grandezza.
  5. Buetta = piccolo barattolo.
  6. A ddiscurecce = a parlarci.