Elementi/Libro primo/Diffinitione 12

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro primo
Diffinitione 12

../Diffinitione 11 ../Diffinitione 13 IncludiIntestazione 28 luglio 2008 75% matematica

Euclide - Elementi (Antichità)
Traduzione dal greco di Niccolò Tartaglia (1543)
Libro primo
Diffinitione 12
Libro primo - Diffinitione 11 Libro primo - Diffinitione 13
[p. 12r modifica]
Diffinitione 12.

12|13 Il termine è quello, che è fine della cosa.


Il Tradottore.
EuclidB1D13.png

Quiui l’Autthor sotto breuità ci difinisce che cosa sia termine, & dice, che il termine è il fine di ciascuna cosa: esempli gratia: sia la linea .a.b. e similmente la superficie .a.b.c.d. et perche ciascun delli duoi ponti .a .& .b. sono principio e fine della detta linea .a.b. adonque ciascuno delli detti duoi ponti .a. & .b. puo esser detto termine della detta linea .a.b. similmente perche la superficie .a.b.c.d. finisce nelle quattro linee .a.b.a.c.c.d. & .b.d. adonque ciascuna delle dette quattro linee serà termine della detta superficie.