Elementi/Libro primo/Petitione 5

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro primo
Petitione 5

../Petitione 4 ../Petitione 6 IncludiIntestazione 29 luglio 2008 75% matematica

Euclide - Elementi (Antichità)
Traduzione dal greco di Niccolò Tartaglia (1543)
Libro primo
Petitione 5
Libro primo - Petitione 4 Libro primo - Petitione 6
[p. 17r modifica]
EuclidB1P5.png
Petitione 5.

4|5 dimandiamo etiam che ci sia concesso, che se una linea retta cascarà sopra due linee rette, & che duoi angoli da una parte siano minori di duoi angoli retti, che quelle due linee senza dubbio, protratte in quella medesima parte sia necessario congiongersi.


Il Tradottore.

In questa quinta petitione l’Autthor dimanda che gli sia anchor concesso, che se una linea retta cascarà sopra due linee rette alla similitudine della linea .a.b. sopra le due linee .d.c. & .e.f. & che duoi angoli da una medesima parte, come seria li duoi angoli .c.g.h. & e.h.g. del primo esempio, sian minori di duoi angoli retti, che quelle due linee protratte in quella medesima parte, cioe in la parte uerso .c. & .e. doue sono li predetti angoli, sia necessario a tempo congiongersi insieme, come nel secondo esempio appare in ponto .k. laqual cosa in uero al senso, ouero alla esperientia è manifesta, ne etiam lo intelletto puo dubitar di questo, perilche non è da negar tal petitione.