Epistolario di Renato Serra/A Emilio Lovarini - 28 luglio 1903

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
A Emilio Lovarini - 28 luglio 1903

../Alla madre - 22 giugno 1903 ../A Emilio Lovarini - 17 agosto 1903 IncludiIntestazione 31 luglio 2010 75% Lettere

A Emilio Lovarini - 28 luglio 1903
Alla madre - 22 giugno 1903 A Emilio Lovarini - 17 agosto 1903

Cesena, 28 luglio 1903.

Ill.mo Sig.Professore,

come eravamo restati d’accordo, le invio le bozze di stampa1 che il "Giornale" mi ha mandato per la correzione; e spero che Ella, con la consueta cortesia, vorrà dar loro un’occhiata; e, nel caso, correggere o cambiare, non ho bisogno di dirlo, con piena libertà. Trovo poi in fondo al manoscritto una nota, del Renier credo: "Potrebbe citare Cipolla e Novati". Ora io non so a quali opere e a quali luoghi egli pensi; nè, fin che sono a Cesena, ho modo di supplire a tale mancanza. Crede Lei che gliele possa rimandare senza l’aggiunta consigliatami, o pure ch’io debba trovare e citare i due autori, lasciando passare un certo tempo, per potermi recare a Bologna a far le ricerche necessarie?

Mi farà un favore rispondendomi anche su questo proposito; e inviando le bozze, se crede che possano stare così, direttamente alla Tipogr. Bona a Torino, o vero rimandandole a me.

Non le faccio scuse, che vorrebbero esser troppe, per il disturbo; gradisca i miei più vivi ringraziamenti e, anche a nome della mia famiglia, i saluti.

Di Lei obbl.mo.

Note

  1. Sono le bozze dell’articolo dantesco Su la pena dei dissipatori (Inferno, canto XIII, vv.109-129), comparso poi tra le "Varietà" nel "Giornale Storico della letteratura italiana", 1904, Vol.XLIII, pp.278-98; che il Lovarini aveva fatto accettare dal Renier direttore allora col Novati di quella rivista. Le opere indicate erano queste:C.CIPOLLA,Per la storia d’Italia e dei suoi conquistatori, Bologna, 1895, p.580 e sg. e FR. NOVATI, Sulla leggenda di re Teodorico in Verona, in "Atti del R.Istituto Lombardo di scienze e lettere", vol.XXXIV, fasc.VIII, 1901.