Favole (La Fontaine)/Libro terzo/XI - La Volpe e l'Uva

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro terzo

XI - La Volpe e l'Uva

../X - Il Leone e il Pittore ../XII - Il Cigno e il Cuoco IncludiIntestazione 5 maggio 2009 75% Letteratura

Jean de La Fontaine - Favole (1669)
Traduzione dal francese di Emilio De Marchi (XIX secolo)
Libro terzo

XI - La Volpe e l'Uva
Libro terzo - X - Il Leone e il Pittore Libro terzo - XII - Il Cigno e il Cuoco
Chauveau - Fables de La Fontaine - 03-11.png

 
Una Volpe, chi dice di Guascogna,
e chi di Normandia,
morta affamata, andando per la via,
in un bel tralcio d’uva s’incontrò,
così matura e bella in apparenza,
che damigella subito pensò
di farsene suo pro.

Ma dopo qualche salto,
visto che troppo era la vite in alto,
pensò di farne senza.
E disse: - È un’uva acerba, un pasto buono
per ghiri e per scoiattoli -.

Ciò che non posso aver, ecco ti dono.