Fiore/CCIV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
CCIV

../CCIII ../CCV IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75%

CCIII CCV

 
Vergogna e Paura

 Po’ sentì ’l fatto Vergogna e Paura,
Quand’ ell’ udiron quel villan gridare,
Ciascuna sì vi corse a·llui aitare,
E quello Schifo molto s’assicura.4

 Idio e tutti i santi ciascun giura
Ched el[l]e ’l mi faranno comperare:
Allor ciascun mi cominciò a buttare;
Molto mi fecer dispett’ e ladura;8

 E disson ch’i’ avea troppo fallato,
Po’ che Bellacoglienza per su’ onore
E lei e ’l suo m’avea abandonato,11

 Ched i’ pensava d’imbolarle il fiore.
Dritt’ era ch’i’ ne fosse gastigato,
Sì ch’i’ ne stesse ma’ sempre in dolore.14