Il Parlamento del Regno d'Italia/Mariano d'Ayala

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Mariano d'Ayala

../Apollo Sanguinetti ../Sebastiano Tecchio IncludiIntestazione 26 giugno 2019 75% Da definire

Apollo Sanguinetti Sebastiano Tecchio
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della serie Il Parlamento del Regno d'Italia


[p. 790 modifica]



Appartenente ad antica famiglia napolitana, d’origine spagnuola, era impiegato nella carriera delle [p. 791 modifica]intendenze militari del proprio paese, quando accaddero i moti rivoluzionari del 1848.

Compromessosi durante quelli, a cagion di quelli dovette emigrare e ritirarsi in Toscana, ove ebbe grado di colonnello e fu ministro della guerra nel gabinetto Guerrazzi-Montanelli.

Avvenuta la fuga del granduca dalla Toscana e quindi l’invasione austriaca, il D’Ayala si ritirò in Piemonte e poscia in Isvizzera.

Nel 1860 seguì Garibaldi ed ebbe gardo di generale, indi fu eletto deputato al Parlamento nazionale, in cui non fece però che corte apparizioni.