L'economia politica/Proemio

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
[Proemio]

L'economia politica/I IncludiIntestazione 23 maggio 2011 100% saggi

I

[p. 5 modifica]

Signori!


Onorato dal cortese suffragio de’ miei Colleghi di Facoltà per aver a leggere in questa solenne occasione, e tenendomi nell’àmbito de’ miei studj professionali, io ho divisato d’intrattenervi sull’Economia politica, una disciplina che per l’indole del suo soggetto ed assunto, e comunque limitata per la sua competenza nei riguardi d’altre discipline congeneri, tocca però per vario modo alle fibre più intime e sensibili della vita sociale, e intorno a cui s’affollano in oggi le più ponderose e travagliate questioni.

Nelle quali tuttavia io non mi sono sentito di entrare con appropriato discorso; e rimanendo in un campo più generale, Vi parlerò invece della Economia politica in relazione all’odierna Sociologia, e quale scienza speciale a sè, toccando alcunchè del suo metodo, con qualche riferimento a quel metodo matematico che oggi le verrebbe raccomandato da illustri scrittori, per chiudere con alcune più concrete dichiarazioni dal punto di vista delle convinzioni mie personali. Il tutto per rapidi appunti, a fine di non abusare troppo a lungo della gentile vostra condiscendenza.

E mi sarà insieme occasione anche per qualche riscontro con discipline di differente sfera; all’uopo, se non altro, di rendere meno esclusivo ed ingrato il mio principale argomento.