La Buffa/III. Istantanee della Buffa/Il sergente Schiappatini

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../Il caporale De Logu

../Il soldato Pellegrini IncludiIntestazione 6 febbraio 2015 100% Da definire

III. Istantanee della Buffa - Il caporale De Logu III. Istantanee della Buffa - Il soldato Pellegrini
[p. 70 modifica]

                          IL SERGENTE

                          SCHIAPPATINI


                          Il sergente Schiappatini
                          ebbe l'ordine di uscire
                          dalle trincee di Peuma,
                          di occupare un posto,
                          assieme a quattro soldati,
                          e di non rientrare
                          senza l'ordine scritto.

                          Passavano le ore,
                          intanto si fece L'assalto,
                          tre volte arrivarono i muli,
                          noi già si era rientrati,
                          con le marmitte del rancio;
                          ma lui non ritornava.
                          La calma era tornata
                          di sopra le trincere...

[p. 71 modifica]

                          Nessuno ci pensava,
                          chè... tanti eran caduti.
                          Finalmente qualcuno s'accorse:
                          «Dov'è, dov'è il sergente?
                          il sergente Schiappatini.

                          Al calar del terzo giorno
                          uscirono pattuglie...
                          Nessuno lo ritrovava...
                          «Certamente disertore!»
                          così pensavano tutti.
                          Ma all'alba del quarto giorno,
                          con l'ultima pattuglia,
                          rientrò un caporale che disse:

                          «Finalmente l'ho trovato!
                          E' ancora lì sul posto
                          che aspetta l'ordine scritto,
                          ma... dice che ha tanta fame...

[p. 72 modifica]

                          che muore per la sete...
                          mettetemi in prigione
                          gli ho dato le mie scatolette!»