La Buffa/VI. Canzoni (secondo gruppo)/Il caporale Mussolini

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../../VI. Canzoni (secondo gruppo)

../Simone IncludiIntestazione 6 febbraio 2015 100% Da definire

VI. Canzoni (secondo gruppo) VI. Canzoni (secondo gruppo) - Simone
[p. 141 modifica]

IL CAPORALE MUSSOLINI


                          Sulla linea di Jamiano
                          sono giunti i bollettini
                          che Benito Mussolini,
                          caporal dei bersaglier,

                          è ferito in cento parti
                          dalle scheggie di spezzone,
                          e i soldati al battaglione
                          ragionavano di lui.

                          E parlava un conducente,
                          grigi i baffi, scalcinato,
                          7 volte era migrato
                          per il pane a lavorar.

                          Quello ha l'occhio che comanda,
                          quello è un vero generale:
                          s'è vestito da caporale
                          per restar coi bersaglier,

[p. 142 modifica]

                          per portar lo zaino in spalla,
                          appiedato e in bicicletta,
                          per mangiar dalla gavetta
                          come un povero soldà.

                          Io l'ho visto insanguinato,
                          tra i feriti, a Vermegliano,
                          sulle quote di Jamiano
                          non potrà più ritornar.

                          E diceva ai bersaglieri
                          che portavan la barella:
                          «Mi dispiace per la bella
                          mia divisa da bersaglier,

                          che è sciupata per il sangue
                          e le scheggie di spezzone,
                          mi dispiace pel battaglione
                          che ho dovuto abbandonar;

[p. 143 modifica]

                          mi dispiace pel piumetto,
                          l'ho portato con amore,
                          bersaglieri, fatevi core,
                          ricordatevi di me!»,

                          Io, coi quattro bersaglieri,
                          piangevamo di dolore,
                          piangevamo per l'onore
                          che faceva ai bersaglier.