La Cicceide legittima/I/CCCVI

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CCCVI ../CCCV ../CCCVII IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CCCV I - CCCVII
[p. 155 modifica]

L'Epitafio.
Al Sig. Abbate Felice Viali.

cccvi.

VIal, morì D. Ciccio (e come disse
     Del fiero, e formidabile Circasso
     Là nella sua Gerusalemme il Tasso)
     4Morì D. Ciccio, e tal morio qual visse.
Volle in somma il destin, ch’egli morisse,
     Qual fu sempre vivendo, un babuasso;
     E subito che fu di vita casso,
     8Volle, che tale a i posteri apparisse.
L’Istoria dunque, acciò che non restasse
     Il Fato inefficace, un marmo elesse,
     11Ove ordinò, che si depositasse.
Poi queste note di sua man v’impresse:
     Un Testicolo quì di prima classe.
     14Un C .... il maggior che’l Mondo avesse.