La Cicceide legittima/I/XXVII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

XXVII ../XXVI ../XXVIII IncludiIntestazione 31 luglio 2012 100% da definire

I - XXVI I - XXVIII
[p. 14 modifica]

A D. Ciccio dolutosi, che andato al festino
le Dame nol salutassero.

xxvii.

SEntesi, che vi siate lamentato,
 Perchè jer sera in giungere al festino,
     Non s’alzar quelle Dame a farvi inchino,
     4Come conviensi a un nobile togato.
Se voi però con l’animo pacato
     Vi porrete a discorrer un tantino
     Su la cagion del fatto, io m’indovino,
     8Che resterete subito appagato.
Mentre ogni un vi dirà, se non è pazzo,
     Ch’esse non ponno aver male intenzioni
     11Di fare a un vostro pari onta, o strapazzo.
Ma, come che le proprie inclinazioni
     Soglion tirarle ad appetire il C.....
     14Quindi avvien, che non curano i C.....