La Cortigiana (1525)/Atto terzo/Scena decima

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto terzo
Scena decima

../../Atto terzo/Scena nona ../../Atto terzo/Scena undicesima IncludiIntestazione 30 maggio 2008 75% Teatro

Atto terzo - Scena nona Atto terzo - Scena undicesima

Grillo famiglio, Messer Maco, Maestro Andrea.

Grillo
Si non che ’l signor Parabolano ci mandò a dire che Vostra Signoria s’era ritrovata, staviamo come disperati e la Signora v’ha fatto cercare per tutto.
Messer Maco
La sta mal di me, la poveretta, n’è vero?
Maestro Andrea
Grillo, fammi bon ciò ch’io dico, Grillo, io voglio che qui el nostro messere si rifacci come gli altri cortigiani.
Grillo
Voi avete preso un buon capo, e lo farete di velluto, ma per lo amore de Dio, fatelo prima intendere a le signore acciò che si provegghino di materassi, perché gittandosi per vostro amore da le fenestre, quando sarete cortigiano, non si facciano male.
Messer Maco
Gli farò portare delle coltrici, perché sería un peccato!
Grillo
Che discrezione!
Maestro Andrea
Orsú a dare espedizione a quel che s’ha da fare. Andiamo, presto!