La mandragola/Atto primo/Scena seconda

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto primo
Scena seconda

../Scena prima ../Scena terza IncludiIntestazione 26 maggio 2008 75% Teatro

Atto primo - Scena prima Atto primo - Scena terza


[p. 159 modifica]

SCENA SECONDA.


M. NICIA, E LIGURIO.


Nicia
Io credo che tua consigli sien buoni, e parlane jersera alla donna. Disse che mi risponderebbe oggi; ma, a dirti il vero, io non ci vo di buone gambe.
Ligurio
Perchè?
Nicia
Perchè io mi spicco mal volentieri da bomba. Dipoi, ad avere a travasare moglie, fante, masserizie, ella non mi quadra. Oltra di questo, io parlai iersera a parecchi medici. L’uno dice che io vadia a San Filippo, l’altro alla Porretta, e l’altro alla Villa; e’ mi parvono parecchi uccellacci; e a dirti il vero, questi dottori di medicina non sanno quello che si pescono.
Ligurio
E’ vi debbe dar briga, quello che voi dicesti prima, perchè voi non sete uso a perdere la Cupola di veduta.
Nicia
Tu erri! Quando io ero più giovane, io son stato molto [p. 160 modifica]randagio. E non si fece mai la fiera a Prato, che io non vi andassi; e non c’è castel veruno all’intorno, dove io non sia stato; e ti vo’ dire più là: io sono stato a Pisa ed a Livorno, oh va’!
Ligurio
Voi dovete avere veduto la carrucola di Pisa.
Nicia
Tu vuo’ dire la Verrucola.
Ligurio
Ah! sì, la Verrucola. A Livorno, vedesti voi il mare?
Nicia
Bene sai che io il vidi!
Ligurio
Quanto è egli maggiore che Arno?
Nicia
Che Arno? Egli è per quattro volte, per più di sei, per più di sette, mi farai dire: e’ non si vede se non acqua, acqua, acqua.
Ligurio
Io mi maraviglio, adunque (avendo voi pisciato in tante neve) che voi facciate tanta difficoltà d’andare ad uno bagno.
Nicia
Tu hai la bocca piena di latte. E’ ti pare a te una favola avere a sgominare tutta la casa? Pure, io ho tanta voglia d’avere figliuoli, che io son per fare ogni cosa. Ma parlane un poco tu con questi maestri, vedi dove e’ mi consigliassino che io andassi; e io sarò intanto con la donna, e ritroveremci.
Ligurio
Voi dite bene.