Le antichità Romane (Piranesi)/4-XXIII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Tomo IV, tav. XXIII

../4-XXII ../4-XXIV IncludiIntestazione 31 ottobre 2009 75% Da definire

4-XXII 4-XXIV


Tav. XXIII

A. Elevazione del Ponte Ferrato, composto a corsi di grossi pezzi di macigni, travertini e peperini fermati gli uni cogli altri per mezzo de perni impiombati. Fu questo cominciato e terminato sotto l’Imperio di Valentiniano, Valente, e Graziano, ma bensi in diversi tempi ristaurato, come si scorge nella lettera B. da un pezzo d’Architrave tolto da altro edifizio antico, posto quivi in opera invece del mancante travertino.
C. Bozze rimaste nè travertini l’uso delle quali serviva per alzare, e sbassare il sasso cò pali di ferro.
D. Avanzi delle Balustrate.
E. Sperone opposti alla corrente.
F. Linea, la quale dimostra il moderno letto del Fiume.
G. Letto antico.
H. Pelo dell’acqua in tempo estivo
I. Spaccato delle Ripe.
K. Lastrico, che ricopre i macigni del fondamento.
L. Mensole per uso di sostenere le travi delle armature fatte innanzi di comporre il grande Arco, rinforzate sopra il piano della Cornice contrasegnata colla lettera M, e sopra lo Sporto contrasegnato colla N Il tutto dimostrato nella figura O. Le stesse mensole, ed anche gli altri vantaggiosi ornamenti rimanevano come necessarj ad ogni improvvisa occorenza.
P. Fondamento.
Q. Letto di Palizzate al gran fondamento suddetto.

Piranesi Archit. dis. ed inc.