Le antichità Romane (Piranesi)/4-XXV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Tomo IV, tav. XXV

../4-XXIV ../4-XXVI IncludiIntestazione 31 ottobre 2009 75% Da definire

4-XXIV 4-XXVI


Tav. XXV

Dopo il trattato de’ Ponti, e dell’Isola Tiberina segue la dimostrazione de’ Teatri, e particolarmente del vicino Teatro di Marcello, di cui si dà nella presente Tavola la Pianta del di lui avanzo corrispondente alle dimostrazioni che si fanno nella sezione di uno de’ di lui cunei alla Tavola 29, fig. I. Questo Edifizio fu incominciato nell’anno 720. di Roma, e dedicato poscia da Augusto nel 741, attribuendo a M. Marcello, benchè morto 20 anni prima, l’onore di questa fabbrica.

A. Linea indicativa del mezzo del Teatro.
B. Avanzo de’ portici della circonferenza esterna.
C. Ambulacro.
D. Avanzo di muro divisorio dell’ambulacro per comodi privati.
E. Cunei, ov’erano frapposte le scale inoggi del tutto rovinate, e che conducevano ai diversi piani del Teatro.
F. Vie de’ Senatori, che davano l’ingresso nell’orchestra.
G. Orchestra.
H. Cunei interiori, frà quali erano i serragli delle fiere destinate agli spettacoli.
I. Avanzo del muro frapposto tra i sedili dell’uno e l’altro corno, e de’ cunei, ed il pulpito.
L. M. Pilastro, e colonna appartenenti ai portici laterali, i quali si univano co’ deretani della scena, come si può vedere nella seguente Tavola di uno de’ frammenti dell’antica pianta di Roma.

Piranesi Archit. dis. et scul.