Le antichità Romane (Piranesi)/4-XXXIX

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Tomo IV, tav. XXXIX

../4-XXXVIII ../4-XL IncludiIntestazione 31 ottobre 2009 75% Da definire

4-XXXVIII 4-XL


Tav. XXXIX

Fig. I. A. Pianta degli avanzi del portico d'Ottavia, sorella d’Agusto, fabbricato dal medesimo in di lei onore. Questi in oggi si vedono a S. Angiolo in Pescheria. B. Rifacimenti indicati colla tinta più leggiera, fatti da Severo, ed Antonino Caracalla invece di due colonne mancanti consumate dall’incendio. C. Sito ov’erano piantate le dd. due colonne, Fig. II. D. Elevazione della facciata del portico, ove appariscono i sudd. rifacimenti.

Fig. III. Pianta del portico in forma piu grande. La tinta piu nera indica l’esistente avanti l’incendio, e la più leggiera ciocchè rimase consumato dal medesimo.

Fig. IV. G. Elevazione dell’avanzo del portico, corrispondente alla pianta della fig. III. H. Le due colonne di tinta più leggiera già consumate dal fuoco; ed alle quali Severo, e Caracalla supplirono coll’arco che si osserva nella fig. II. I. Colonne spettanti al Tempio di Giunone. L. Piano moderno di Roma. M. Piano del portico a cui salivasi per gradi. N. Veduta di una delle colonne del circondario del portico secondo la sua posizione in una cantina delle moderne fabbriche. O. Colonne internate ne’ fondamenti delle stesse fabbriche. P. Fondamento del portico.

Piranesi Archit. dis. inc.