Le laudi/III

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
III. Ben vegna osanna – e la figliuola d'Anna!

../II ../IV IncludiIntestazione 24 febbraio 2009 75% poesie

III. Ben vegna osanna – e la figliuola d'Anna!
II IV


(Magl. VII, 367)

 
Ben vegna1 osanna - e la figliuola d’Anna!

Egli è nato nel fieno
   Tra l’ asinello e ’l bue
   El Signor2 nazareno;
   5Come predetto fue.
   Chi vuol veder Gesue
   Venga a cantare osanna.3

E’ Magi cavalcando
   Vengon con lor tesori,
   10E’ pastor van cantando
   Del signor de signori:4
   Ognun par che ’nnamori
   Sol del5 cantare osanna.

Rinfresca il sano amore
   15El mondo en pace e lieto6
   E cala il Salvatore
   Giù dal monte7 Uliveto,
   E grida il popol drieto8
   Ad alta voce: «Osanna!»

20Rallegrasi e fassi alma
   Gerusalem allora
   E sparge ulivo e palma
   Chi ’l piangerà ancora:
   Gesù ciascun l’ adora,
   25Tutti gridando: «Osanna!»9

I Farisei la sera
   Senton di ciò gran pena:
   E10 Giuda indegnato11 era
   Per Maria Maddalena:
   30Esce12 fuor della cena
   Sol per tradire osanna.13

«Venite» dice il fello
   «A prender Gesù santo»:
   E bacia in segno14 quello;
   35Gesù legato è ’ntanto:15
   «O rabbi, ave».16 Quanto
   Chiamerai17 indarno osanna!

Venuto è già Maria
   E ’l figlio18 à ritrovato,
   40Tra gente cruda e ria
   Battuto e fragellato,
   Sopra ’l Calvar19 menato;
   Non gli è più detto: «Osanna!»20

A Dio con umil voce
   45Volgasi ogn’ uom21 fedele
   A pianger Gesù in croce,
   Che per noi gusta22 fele!
   Oh gran cosa crudele,
   Vergine figlia d’ Anna!23


Cantasi come Ben venga Maggio.


Note

  1. La st.: veng’o.
  2. La st. Iesu in.
  3. La st.: Veng’a.
  4. La st.: E’ pastor van cantando Del signor de signori, E’ magi calvalcando, Vengon co’ lor tesori.
  5. La st.: di.
  6. La st.: Allegra ’l santo a. Nel m. in p. e l.
  7. La st.: mont’.
  8. La st.: lieto.
  9. Manca questa stanza alla st.
  10. Manca nella st.
  11. La st.: indegnat’.
  12. La st.: Uscì.
  13. Secondo la narrazione evangelica alcuni discepoli di Cristo, e specialmente Giuda Iscariote, che subito appresso concepi l’ idea di tradire il Maestro, s’ indignarono quando Maria Maddalena sparse unguento prezioso sul capo di Gesù (Cfr. S. MATTEO, XXVI, e S. MARCO, XIV).
  14. Preferisco la lezione segno della stampa all’altra fronte del cod., perchè trova corrispondenza nel testo evangelico: «Qui autem tradidit eum, dedit illis signum, dicens: Quemcumque osculatus fuero, ipse est, tenete eum» (S. MATT., XXVI, 48 e poco diversamente S. MAR., XIV, 44).
  15. Il cod. ha intanto senza l'è. Migliore la lez. della st.
  16. «Ave, rabbi» è il saluto di Giuda (S. MATT., XXVI, 49 e S. MAR., XIV, 45). La st. legge: o raby ave e il cod.: O raby o ave.
  17. La st.: Com’era.
  18. Il cod.: figluolo.
  19. Il cod.: sopra Calvario.
  20. Manca questa stanza nella st.
  21. La st.: ogniun.
  22. La st.: gustò.
  23. La st.: Laudil ciascun fedele / Con la figluola d’ Anna.