Le pitture notabili di Bergamo/XVI

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XVI - Santa Croce

../XV ../XVII IncludiIntestazione 13 aprile 2012 100% Pittura

XV XVII
[p. 44 modifica]

SANTA CROCE.


XVI.


DI forma rotonda con bella Cupolina, fatta erigere da Federico Cornano Vescovo di Bergamo a pubblico benefizio nel 1561. e che è meritevole di esser veduta, per essere tutta dipinta da un antico e valente Figurista a fresco, di cui non è certo il nome. Nella Cappella privata del Vescovado il Battesimo del Redentore all’Altare è fattura del Moroni, tanto più pregiata, quanto sembra accostarsi alla dolce e graziosa maniera del nostro Palma. Questa Tavoletta, essendo grandemente affumicata, fu ripulita dal Raggi con diligenza ed amore. Rientrando nel vicolo, e discesi alla Strada principale, e per essa salendo alquanto, è da vedere di contro al maestoso Pio Luogo della Misericordia una magnifica Porta cogli stipiti di pietra scolpita in foggia di sodi e gustosi termini, e con tre maravigliose Statue sopra l’architrave, lavorate in marmo di Massa da un Uomo sommo, che non c’è noto. Le tre prime sono la Vergine col Bambino, e i SS. Grata, e Benedetto dai lati; le altre sono tre paffuti e ridenti Puttini di stile Correggiesco, due seduti dalle bande, ed uno sopra in mezzo, ritto in piedi, e con una cartella fralle mani. Quella Porta mette in un ricetto ornato di stucchi dorati, che è davanti alla vaga e sontuosa Chiesa di [p. 45 modifica]

SANTA GRATA.