Le poesie religiose (1895)/Foco di Sant'Elmo

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Foco di Sant'Elmo

../All'Etna ../Dura progenies IncludiIntestazione 23 aprile 2018 100% Da definire

All'Etna Dura progenies
[p. 59 modifica]

FOCO DI SANT’ELMO





Il mio core è un ampio mare,
     Ciel profondo è il mio cervel:
Mugghia il nembo aquilonare,
     4L’onde arruffa, annera il ciel.

Rotte prue, spezzate sarte
     Preda al turbo errando van;
Fede, Gloria, Amore ed Arte
     8Ansj lottano, ma invan.

Ecco, un fatuo foco lento
     Lambe il fior dell’acque, e sta:
Corre un rabbrividimento
     12Per l’immane oscurità.

[p. 60 modifica]

Ecco, in fondo all’aria scura,
     Sopra i gorghi avidi appar
Una candida figura.
     16Ch’agil scivola sul mar.

Cade il turbine e s’addorme
     Sotto al suo magico vol:
Su le fosche aeree torme
     20Posa un raggio ultimo il Sol.

Una immensa iri s’inarca
     Su la vergine fatal,
Che impassibile il mar varca
     24Sotto l’arco trionfal.