Lettere (Giovanni Pico della Mirandola)/V

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
V. A Niccolò Michelozzi

../IV IncludiIntestazione 3 gennaio 2008 75% lettere

IV


Prestantissimo viro domino Nicolao Michel. Magnifici Laurenti Med. Secretario Amico optimo honorando. Romae.

Ser Niccolò mi carissimo et honorando. Vi ringratio sommamente della ambasciata mi mandasti per Roberto alla partita vostra. Heri el Magnifico Lorenzo mi mandò a dire per el cancelliere ch’io scrivessi ad Messer Cosmo di Pazzi che ’l vi faccia intendere tutti li bisogni che ’l vede li per expedientia delle cose mie che lui ve havea data amplissima commissione sopra epse. Io l’ho più caro che s’io gli fussi io in persona perché so farete con quello medesimo animo per me che faresti per vui et saprete molto meglio che non saprei io. Ho scripto a Messer Cosmo el volere del Magnifico Lorenzo. Nunc tibi et me et causam meam commendo.

Se voi potete con destro modo cavare dal Maestro di Casa del Papa li libri di Mitridate, mi farete cosa gratissima et ve li rimandarò in uno mese; pagarò le vetture e gabelle et ogni spesa: ma non bisogna mostrare di volerli per me che non ve li darebono. Ad vui mi raccomando.

Flor. XVII Novembre 1489.

vr. Io. de la Mirandola comes Concordiae.