Manifesto dei Radicali di sinistra

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Radicali di sinistra

2004 M Politica letteratura Manifesto dei Radicali di sinistra Intestazione 4 marzo 2008 75% Politica

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Più diritti, per il diritto di essere liberi, per una società più giusta, libera e progredita

Manifesto approvato dal meeting dei Radicali di sinistra. Bolsena 25 aprile 2004


Essere immigrati, disoccupati, una coppia o una famiglia di fatto, single, gay o una coppia gay nel nostro Paese significa ancora non avere pari dignità e diritti, non essere uguali di fronte alla legge: significa non essere cittadini. Rispetto a questo tipo di società chiusa, basata sulle contraddizioni e sull'esclusione sociale, l'Italia è chiamata a voltare pagina: i Radicali di sinistra sono in politica impegnati in un progetto di società aperta, basato sul pluralismo delle fonti di comunicazione e delle idee, sulla possibilità di produrle e di comunicarle, sul diritto di essere liberi a prescindere dalla propria condizione personale e sulla capacità di integrazione delle diversità culturali.

La società che vogliamo raggiungere attraverso la nostra azione politica è quella che attribuisce pari diritti a tutti coloro che ne fanno parte e a quanti intendono farne parte. L'ampliamento dei diritti e delle libertà civili, le pari opportunità tra donna e uomo sono gli obiettivi dei Radicali di sinistra per il raggiungimento di un assetto democratico e progredito della nostra comunità, per un ampliamento dei diritti che coincida con una crescita civile della nostra comunità: più diritti, più civili. Allo stesso modo i Radicali di sinistra si impegnano per il rispetto delle biodiversità, per il diritto alla vita di tutte le specie vegetali e animali, attraverso un progetto di sviluppo economico compatibile con le identità ambientali e culturali presenti sul nostro territorio. I Radicali di sinistra si battono per una giustizia al servizio dei cittadini, per un sistema carcerario che rispetti la dignità umana e si prefigga il reinserimento nella vita civile e contro ogni utilizzo autoritario dello Stato e delle sue istituzioni. I Radicali di sinistra adottano la nonviolenza come metodo personale e politico e rifiutano la guerra come scelta strategica per la risoluzione dei conflitti.

UNA SOCIETÀ PIU' LAICA

una società aperta e senza discriminazioni

Vogliamo raggiungere un grande obiettivo: una società laica e plurale, senza discriminazioni e quindi di tutti. Un quadro istituzionale compiutamente laico, che garantisca una società plurale nei valori, nelle appartenenze, ma unitaria e solidale nelle garanzie di libertà e pari dignità, è il fine primario dei Radicali di sinistra. Su questioni come il diritto delle nuove generazioni a un'istruzione libera e laica, la libertà della ricerca scientifica, la difesa della laicità delle istituzioni, il riconoscimento delle coppie di fatto, il rispetto dei diversi orientamenti religiosi, politici e sessuali, per i diritti umani e civili dei cittadini omosessuali e il riconoscimento delle loro unioni, l'aborto per via non chirurgica, il superamento del proibizionismo sulle droghe, la bioetica, ci caratterizziamo per posizioni improntate a una chiara e riconoscibile scelta di libertà e di autodeterminazione.

DIRITTO AL LAVORO E ALLA DIGNITÀ

un patto di cittadinanza per sconfiggere povertà ed esclusione sociale

Noi proponiamo una società nella quale la dignità umana, l'uguaglianza e la giustizia siano al di sopra di ogni cosa. La giustizia sociale, un nuovo modello di sviluppo, le libertà individuali sono le ragioni che ci impegnano a fare del nuovo. Ci battiamo per l'equa ripartizione della ricchezza, il rispetto dell'ambiente e una democrazia attiva. Le possibilità che come società abbiamo non sono sufficientemente utilizzate; vogliamo che ognuno possa avere una vera possibilità di realizzazione e un posto nella nostra comunità. Abbattere l'esclusione e l'emarginazione sociale è una delle grandi sfide del nostro Paese, riorientando gli investimenti nei settori socialmente strategici come la casa, il lavoro, la salute e l'istruzione; assicurando l'accesso alla formazione e alla conoscenza attraverso la gratuità dei testi scolastici, abolendo le tasse d'iscrizione alla scuola dell'obbligo e della tassa regionale per il diritto allo studio universitario. I Radicali di sinistra si impegnano per la sicurezza sul lavoro e del lavoro e per la democrazia nei luoghi di lavoro.

LA DIFESA DELLA VITA

garantire un futuro alla vita e alle nuove generazioni

Le scelte che la nostra comunità compie oggi incideranno sulla qualità della vita delle nuove generazioni, alle quali va riconosciuto il diritto di vivere in un ambiente preservato. La lotta ai rischi ecologici significa l'avvio ad un nuovo rapporto con la natura, essenziale per la nostra stessa vita. Significa sviluppare una nuova consapevolezza nell'utilizzo delle risorse naturali e delle nuove tecnologie. I Radicali di sinistra si battono per un nuovo concetto di progresso che promuova il rispetto per la biodiversità, allarghi la consapevolezza di adattare le attività umane ai ritmi e ai limiti della terra e che promuova vivibilità e qualità della vita, riconosca il diritto delle nuove generazioni a vivere in un ambiente integro e il diritto alla vita di tutte le specie vegetali e animali, favorendo il risparmio energetico; ripensando la gestione dei rifiuti; razionalizzando l'utilizzo dei suoli attraverso una pianificazione territoriale rigorosa. L'attuale classe politica sta scaricando irresponsabilmente sulle prossime generazioni il peso di uno sviluppo distorto. Garantire un futuro alla vita per i Radicali di sinistra significa compiere la scelta obbligata dello sviluppo sostenibile: aiutaci anche tu a non ipotecare il futuro.


Se la gravissima situazione di degenerazione sociale e politica del nostro Paese ti aveva fatto pensare di occuparti di politica, questo è il momento giusto per farlo: con i Radicali di sinistra.