Novellino/XLV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XLV

../XLIV ../XLVI IncludiIntestazione 5 maggio 2009 75% Novelle

XLIV XLVI
Come Lancialotto si combatté uno giorno a una fontana

Messere Lancialotto si combattea un giorno a piè d’una fontana con uno cavaliere di Sansogna, lo quale avea nome A.: e combattevansi aspramente alle spade, dismontati de’ loro cavalli. E, quando presero alena, si domandò l’uno del nome dell’altro. Allora messere Lancialotto li rispuose e disse:

«Da poi che tu disideri mio nome, or sappi ch’i’ ho nome Lancialotto».

Allora si ricominciò la meslea intra ’ due cavalieri, e ’l cavalier parlò a Lancialotto e disse:

«Più mi nuoce tuo nome che non fa la tua prodezza»: però che, saputo ch’egli era Lancialotto, si cominciò il cavaliere a dottare la bontà sua.