Odi (Anacreonte)/Ode II

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Ode II

../Ode I ../Ode III IncludiIntestazione 21 luglio 2011 100% Poesie

Anacreonte - Odi (Antichità)
Traduzione dal greco di Francesco Saverio de' Rogati (1824)
Ode II
Ode I Ode III
[p. 2 modifica]

SOPRA LE FEMMINE.


ODE II.


Saggia natura e provvida
     Le corna al toro diè,
     E d’unghie armato il piè
     4Fece il destriero.
Al corso pronta ed agile
     La lepre ammaestrò,
     Ed il leon formò
     8Vorace e fiero.

Da lei volando in aria,
     Da lei nuotando in mar,
     Appresero ad errar
     12Pesci ed augei.
Diede il valore agli uomini,
     Il senno e la ragion:
     Niente le donne in don
     16Ebber da lei?

[p. 3 modifica]

Ah! che diè lor le grazie,
     I vezzi e la beltà:
     Tanto poter non ha
     Lo scudo e l’asta.20
Un volto, un volto amabile
     Ha in se tanto valor,
     Che il ferro, il fuoco ancor
     A vincer basta.24