Odi barbare/Delle Odi Barbare Libro II/Cèrilo

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Delle Odi Barbare Libro II
Cèrilo

../../Delle Odi Barbare Libro I/Il liuto e la lira - A Margherita regina d’Italia ../Fantasia IncludiIntestazione 6 febbraio 2012 100% poesie

Delle Odi Barbare Libro I - Il liuto e la lira - A Margherita regina d’Italia Delle Odi Barbare Libro II - Fantasia
[p. 871 modifica]

Ca Ira.png





CÈRILO


Non sotto ferrea punta che strida solcando maligna
dietro un pensier di noia l’aride carte bianche;

sotto l’adulto sole, nel palpito mosso da’ venti
pe’ larghi campi aprici, lungo un bel correr d’acque,4

nasce il sospir de’ cuori che perdesi ne l’infinito,
nasce il dolce e pensoso fior de la melodia.

Qui brilla il maggio effuso ne l’aere odorato di rose,
brillano gli occhi vani, dormon ne’ petti i cuori:8

dormono i cuor, si drizzan le orecchie facili quando
la variopinta strilla nota de la Gioconda.

[p. 872 modifica]


Oh de le Muse l’ara dal verde vertice bianca
su ’l mare! Alcmane guida i virginei cori:12

“Voglio con voi, fanciulle, volare, volare a la danza,
come il cèrilo vola tratto da le alcïoni:

vola con le alcïoni tra l’onde schiumanti in tempesta,
cèrilo purpureo nunzio di primavera„.116




Note

  1. [p. 951 modifica]Il frammento d’Alcmane, a cui fu inspirata la invocazione contenuta in questi versi, è benissimo illustrato dal prof. L. A. Michelangeli nella dotta raccolta ch’egli ha pubblicato (Bologna, Zanichelli, 1889) dei Frammenti della Melica greca.