Opere minori 1 (Ariosto)/Rime varie/Sonetto XXII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetto XXII

../Sonetto XXI ../Sonetto XXIII IncludiIntestazione 11 gennaio 2016 100%

Rime varie - Sonetto XXI Rime varie - Sonetto XXIII
[p. 303 modifica]

Sonetto XXII.1


     Madonna, sete bella, e bella tanto,
Ch’io non veggio di voi cosa più bella.
Miri la fronte, o l’una e l’altra stella,
4Che mi scorgon la via col lume santo;
     Miri la bocca, a cui sola do vanto,
Che dolce ha il riso e dolce ha la favella;
E l’aureo crine, onde Amor fece quella
8Rete che mi fu tesa d’ogni canto;
     O di terso alabastro il collo e ’l seno,
O braccio o mano; e quanto finalmente
11Di voi si mira, e quanto se ne crede,
     Tutto è mirabil certo. Nondimeno,
Non starò ch’io non dica arditamente,
14Che più mirabil molto è la mia fede.

  1. Ha relazione con le cose dette nella prima Canzone, e altrove.