Pagina:'O luciano d"o Rre.djvu/9

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Prefazione 9


tiva in carrozza da Caserta alla volta di Manfredonia, salpava per Trieste il Full minante con a bordo Raffaele Criscuolo 1.ª lancia e i quattordici marinai suoi dipendenti che formavano X equipaggio di essa; e contemporaneamente muoveva per Manfredonia il Tancredi con a bordo Vincenzo Criscuolo, avente ai suoi ordini i quattordici marinai dell’equipaggio della seconda lancia, la quale, come la prima, batteva, così allora dicevasi, padiglione reale.

Il 1.° febbraio 1859 il Tancredi, che non aveva trovato a Manfredonia il Re perché questi si era ammalato per via, ripiegò a Bari, ove il Re era in grave stato, e vi aspettò il Fulminante che aveva a bordo la principessa Maria Sofia. I marinai delle due lance erano, in maggior numero, ladani; se ne contavan pochi di Sorrento, qualcuno era di Porto, qualche altro di Castellammare.

Allorché fu deciso di ricondurre il Re a Caserta, egli venne issato, com’è detto