Pagina:Abrabanel, Juda ben Isaac – Dialoghi d'amore, 1929 – BEIC 1855777.djvu/305

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

il peccato originale 299


Filone. Il primo uomo, e ogni altro uomo di quanti ne vedi, è fatto, come dice la Scrittura, a immagine e similitudine di Dio, maschio e femmina.

Sofia. Come ogni uomo? ogni maschio, ovvero ogni femmina?

Filone. Ogni maschio ovvero ogni femmina.

Sofia. Come può stare che sola la femmina sia maschio e femmina insieme?

Filone. Ciascuno di loro ha parte masculina perfetta e attiva, cioè l’intelletto, e parte femminina imperfetta e passiva, cioè il corpo e la materia: onde è immagine divina impressa in materia, però che la forma, che è il maschio, è l’intelletto, e il formato, che è la femmina, è il corpo. Erano adunque in principio queste due parti, masculina e femminina, ne l’uomo perfetto; le quali Dio fece unite con perfetta unione, talmente che ’l corporeo sensuale femminino era obediente e seguace de l’intelletto e ragione masculina: onde ne l’uomo non era diversitá alcuna, e la vita del tutto era intellettuale. Fu posto nel paradiso terrestre, nel quale erano tutti li belli arbori e saporiti, e quello de la vita piú eccellente fra loro: come nel sapiente intelletto, il quale era quello di Adam, e in ogni altro si perfetto sono tutte le eterne cognizioni, e la divina sopra tutte, in la sua pura vita. Comandò Dio a Adam che mangiasse di tutti questi arbori del paradiso e di quello de la vita, però che gli causaria vita eterna, ché l’intelletto per cognizioni eterne, massimamente divine, si fa immortale ed eterno e riesce in la sua propria felicitá; ma che de l’arbore di conoscere bene e male non mangiasse, perché il farebbe mortale: cioè che non divertisse l’intelletto agli atti de la sensualitá a esercizio corporeo, come sono le dilettazioni sensuali e acquisto di cose utili, le quali sono buone in apparenzia e gattive in esistenzia, e ancora si chiamano arbori di conoscere bene e male perché nel conoscimento loro non cade dire vero o falso, come nelle cose intellettuali ed eterne, ma solamente cade dire buono o gattivo e secondo s’accomodano a l’appetito de l’uomo; ché, dire che ’l sole è maggiore de la terra, non