Pagina:Alberti - Della pittura e della statua, Milano, 1804.djvu/61

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
32 della pittura

trova. Linea a piombo è quella che cadendo sopra un’altra linea diritta, causerà da ogni banda gli angoli a squadra (Tav. II. Fig. 4.) Questa linea a piombo mi darà con le sue intersecazioni adunque tutti i termini delle distanze che avranno ad essere infra le linee a traverso paralelle del pavimento, nel qual modo io avrò disegnate nel pavimento tutte le paralelle; delle quali quanto elle sieno tirate a ragione, ce ne darà indizio, se una medesima continuata linea diritta sarà nel dipinto pavimento, diametro de’ quadrangoli congiunti insieme: Ed è appresso a’ Matematici il diametro di un quadrangolo, quella linea diritta che partendosi da uno degli angoli va all’altro a lui opposto, la quale divide il quadrangolo in due parti, talmente che facci di detto quadrangolo due triangoli. Dato adunque diligentemente fine a queste cose, io tiro di nuovo di sopra un’altra linea a traverso, ugualmente lontana dalle altre di sotto, la quale interseghi i due lati ritti del quadrangolo grande, e passi per il punto del centro. E questa linea mi serve per termine, e confine, mediante il quale nessuna quantità eccede l’altezza dell’occhio del risguardante. E perchè ella passa il punto del centro, perciò chiamasi centrica. Dal che avviene che quegli uomini che saranno dipinti infra le due più oltre linee paralelle, saranno i medesimi molto minori che quegli