Pagina:Albini - Le nostre fanciulle.djvu/146

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
104 L’amore della campagna

libera, meno costosa, a contatto della natura quella pace che è quasi impossibile avere nella vita febbrile, affannata, strozzata della città! Quante questioni sociali ribollenti, quante tragiche situazioni famigliari, si scioglierebbero così, come un gonfio torrente ostruito da una frana, che trova finalmente un’uscita e s’acqueta dilagando in un nuovo più ampio letto!




104 L’amore della campagna