Pagina:Alcune lettere delle cose del Giappone. Dell'anno 1579. insino al 1581, 1584.djvu/69

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


del già ppone. Ctufìo, per fona molto fignalata, è di gran fiima in quel regno, & molto buon Chrifìiano • dotte faranno più di ottomilia Chrifiiàni, 0 di giorno in giorno fono perfarfenepiù di altrctanti. Vero per cagnone delle trudelifiime guerre,che fono in quel regno, non fi è potuto fin qui effettuare. Quefio regno era di rn Signore y affaldo di ’Hobunaiga, detto vfraque-, ilquale effendofì ribellato quejìamo coatrailjuo Signore éj ynitofi coti Qjaca, & collie di Amangucci, nemichimi di ’Hobmanga: coni quali già fono molti annifd, continoua guerra fenga mai cefjare, VerqueEa ribellione andò fubìto t^obunanga ad affittirlo, con efercito graffo più di cinquanta miha perfine; lo circondò d’ogm canto, & infin adeffo lo tiene affediato in yna fortezza molto Erettamente: & il regno fid bora mezzo per "Nobunanga & mezzo per jlraque. Benché ultimamente fonoyenute alcune lettere di Meaco, con lequali sintende, che cinque giorni prima della data-,yedendofi ^Araque tanto affretto, fù forzuto per faluarfi,yfcir della fortezz* fugendo altroue. Di modo che conforme a qùeftojra pochi di re flavi tutto quel regno in poter di Tfobunanga, inquefìifigrandi tumulti, occorfeyn cafo molto firano al fodetto gmfto Signore di tutti quei Chrifhani,iyfu tale, fibellandofi ^traque cantra Tgobu nanga, come è già detto, igynedofi con quefìi Signo ri crudeli nemici di Chrifiìani: SmddeGiufio in gride angufiia,e trauaglio.Vercioche dayn cito jlra» que erafuo Signor immediato; e di più gli haucua E i dat9