Pagina:Alcune lettere delle cose del Giappone. Dell'anno 1579. insino al 1581, 1584.djvu/75

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


DEL GIAPPONE. 7 $ ni di quciRegm ci damo luoco,cfacendoftvna Chiefa,ere fidenti denofiri: {periamo con l’aiuto del Signore ci fi aprirà la firada per’magra conuerfione,. Regni diOarfiet di Mino che fono del Vren clpc figlio c 7 bende di "Hobitnangr. del quale fono tutti i Regni fa-detti, & atri molti, ci habbiamo ducerlo altri Chrìftiam.Daqutfii Regni pochi giorni foro ferìficai Paire Orgatnino, molte buone nuoue, giorno che fui ‘Padre Vifitatore: le quali in fomma contenevano. Che andando egli àvìfitare quei Chri fiumi yfù ricamo dal Prenctpe nella Città di Guifo con grand’amore, & con sì grandi fegni di familiarità, che più non fi poteua. de fiderare. Dicendogli che refiaffe nella Jua Città., & che quiui face fie vna Chiefa come quella dìMeaco: <& che tratta fie quato prima far vna buona Chrifiianità ne’fuoi Regni-, dandone di ciò anco licenza in fcritto, acciò fi potè fie liberamente predicare per tutte le fue Ter e: dando Ubera licenza à qualùnque fi"volefiefar Chrifiiano, che nonfofie perciò molestato da "veruno. Cominciò all’hora a predicare vn fratello Giapponefe, che col‘Padre andana: & veniuano à cafa noHra la mattina,.& la fera più di quattrocento per fone. Mafopragionfeàrimprouifo alPrencipe’Vnacommifiionedafuo padre, nella quale gli ordì «nana, ebevifia laprefente, marciaffe confuagente diguerra-eerfo.Meaco. Partendofi il Trencipe, s’impedii frutto,cbe ftfpcraua da sì buon principio. Il ‘Prencìpe faceua istanza al Padre che feguifie l’opra comminciata; ma perchè feco an.daua tutta ìagentè