Pagina:Alfieri - Vita, I, Londra, 1804.djvu/7

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


VITA

DI

VITTORIO ALFIERI.


INTRODUZIONE.


Plerique suam ipsi vitam narrare, fiduciam potius morum, quam arrogantiam, arbitrati sunt.

Tacito, Vita di Agricola.    


Il parlare, e molto più lo scrivere di se stesso, nasce senza alcun dubbio dal molto amor di se stesso. Io dunque non voglio a questa mia Vita far precedere nè deboli scuse, nè false o illusorie ragioni, le quali non mi verrebbero a ogni modo punto credute da altri; e della mia futura veracità in questo mio scritto assai mal saggio darebbero. Io perciò ingenuamente confesso,

    Alfieri, Vita. Vol. I. 1