Pagina:Alfredo Dini Relazione intorno al funzionamento 1898.djvu/36

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 37 —


rapporti all'Autorità Municipale, ordinari ogni sei mesi, e straordinari subito dopo gl'incendi, ed ogni altra volta che il servizio lo esiga.

Art. 7. — Il furiere dipende direttamente dal comandante e lo coadiuva in tutte le sue attribuzioni: in di lui assenza ne assume le funzioni ed in caso specialmente d'incendio, se giunge sul luogo prima del comandante, è tenuto ad assumere la direzione delle operazioni d'estinzione dell'incendio stesso.

Art. 8. — I caporali dirigono i vari servizi a seconda che loro vengano affidati dal comandante, tengon cura degli attrezzi del magazzino ed in caso d'incendio, finché non sono presenti il comandante o il furiere, i caporali assumono la direzione di tutte le operazioni.

Art. 9. — I comuni ed allievi pompieri sono tenuti a tutti i servizi di che all'art. 3 del presente regolamento.

Capo II. — Del servizio


Art. 10. — Il servizio ordinario per la estinzione degl'incendi viene stabilito nel modo seguente:

Gli avvisi d'incendio devono esser dati all'Ufficio di Polizia Municipale, con residenza nel Palazzo del Comune, ove dovranno rimanere sempre depositate le chiavi del magazzino delle macchine, il quale però non potrà mai venire aperto senza ordine del Comandante, tranne i casi d'urgenza per avvenuto incendio. Se nascesse dubbio sulla verità dell'incendio denunciato, potranno le Guardie Municipali trattenere la persona che ne ha recato l'avviso, finchè ne sia comprovata la verità.

Art. 11. — Le Guardie Municipali appena avuto l'avviso d'incendio dovranno con ogni sollecitudine parteciparlo al Comandante del Corpo ed agli altri graduati. Verrà inoltre dalle medesime provveduto immediatamente alla subito chiamata di altri Pompieri e del personale di sussidio.

A quest'ultimo scopo quando l'urgenza e la gravità dei casi lo richieda, il comandante del Corpo potrà valersi della campana comunale e dei trombettieri.

Art. 12. — Sarà pure cura delle Guardie stesse di rendere inteso del disastro il Segretario Municipale, che dal suo lato informerà il Sindaco, l'Ufficio Tecnico e l'autorità di Pubblica Sicurezza.